Imbrattato il cartello dell’albero di kaki

Il cartello del  kaki imbrattato
Il cartello del kaki imbrattato
Il cartello del  kaki imbrattato
Il cartello del kaki imbrattato

Gesto vandalico a Paderno. Qualcuno ha imbrattato il cartello informatico in ricordo della messa a dimora nel 2016, dell’albero di kaki di seconda generazione sopravvissuto al bombardamento atomico di Nagasaki del 1945 , fatto rinascere dal botanico Masayuki Ebinuma, simbolo della non violenza, di pace e della rinascita del tempo. A scoprire lo sfregio una persona che andava a spasso nella zona. La posa dell’insegna esplicativa e della pianticella di kaki era stata curata dall’Istituto Comprensivo di Passirano a conclusione di un percorso didattico-educativo che aveva visto coinvolti gli alunni di Paderno. Era stata interrata al «punto acqua» nel Parco di via Trento, luogo evocativo e significativo scelto dall’Amministrazione Comunale e condiviso dalla Scuola, con la conseguente presa in carico collettiva della cura del piccolo albero nelle fasi della crescita. Dal raid è stata subito informata il sindaco Silvia Gares. «Provvederemo alla pulizia o alla sostituzione – spiega il primo cittadino -. Spiace molto perché era da molto tempo che non si verificavano comportamenti di questa natura. Cercheremo di capire con le forze dell’ordine se questa firma sia già nota per altri sfregi». •. F.Sco. © RIPRODUZIONE RISERVATA