CHIUDI
CHIUDI

08.03.2019

Archeologia sebina, 30 anni di scoperte

La Torre del Sambuco a IseoLo scavo al castello di Provaglio d’Iseo, tra gli interventi dell’Uspaaa
La Torre del Sambuco a IseoLo scavo al castello di Provaglio d’Iseo, tra gli interventi dell’Uspaaa

L’Uspaaa festeggia i suoi primi 30 anni con un ciclo di serate su storia e archeologia, che inizia proprio oggi, e una mostra dedicata alla Danza macabra di San Silvestro a Iseo, che aprirà ad aprile. L’Unità di salvaguardia del patrimonio archeologico, architettonico e artistico - ecco l’acronimo - ha sede in castello Oldofredi, a Iseo, e opera tra Franciacorta e Sebino come realtà iscritta al registro generale del volontariato regionale, presieduta dall’ingegnere Angelo Valsecchi. Proprio oggi, nell’auditorium dell’Oldofredi, prende avvio il ciclo di quattro venerdì consecutivi per le «Serate di storia e archeologia», alla sua 21esima edizione. Saranno illustrati i risultati inediti di ricerche condotte da studiosi di grande competenza come l’archeologo dell’edilizia storica Dario Gallina, i funzionari della Soprintendenza di Bergamo e Brescia, Serena Solano e Angelo Loda, nonché lo stesso Angelo Valsecchi, che presenterà nella prima serata le nuove analisi sulla cinta muraria e della Iseo medievale Da aprile sino alla festa del patrono di Iseo, San Vigilio, a settembre, verrà allestita nella chiesetta romanica di San Silvestro la mostra «Humana fragilitas: la danza macabra in San Silvestro». Nelle didascalie proposte verranno fornite le notizie per la lettura dell’affresco e per il suo inquadramento nella cornice dei temi legati alla morte nel XV e SVI secolo. L’Uspaaa darà pure inizio alla stesura di un libro, dal titolo «I poteri locali tra bresciano e bergamasco nei secoli XII e XIII». Dal 1989 l’Uspaaa ha portato a termine indagini diversificate: hanno compiuto scavi in chiese e castelli, portato alla luce urne funerarie e depositi archeologici, dissepolto la fornace romana di Torbiato, collaborato con gli enti locali a progetti di valorizzazione del territorio. •

Giuseppe Zani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1