CHIUDI
CHIUDI

25.03.2019

Il raid dei piromani
devasta i boschi
di Clusane

Almeno mezzo ettaro è andato in fumo nella zona di via Mirabella
Almeno mezzo ettaro è andato in fumo nella zona di via Mirabella

I focolai erano diversi, almeno sette e questo non lascia dubbi su quanto accaduto ieri pomeriggio sui monti, a Clusane: l’incendio divampato è certamente doloso. Dai diversi punti in cui le fiamme sono state appiccate contemporaneamente, si è sviluppato un vasto rogo che ha richiesto ore di lavoro ai Vigili del fuoco. Sono intervenuti, nella zona di via Mirabella, i pompieri di Palazzolo e Sale Marasino. L’intervento è stato molto tempestivo e questo è uno degli elementi che hanno consentito di limitare i danni. Importante anche il fatto che il vento soffiasse piuttosto debolmente: nelle vicinanze della zona sono posizionati alcuni relais e ristoranti. Cinquemila i metri quadrati di sottobosco e prato andati in fumo. L'allarme al 112 è arrivato all'ora di pranzo. I pompieri hanno individuato, durante le operazioni di spegnimento, i focolai da cui si sono poi sviluppate le fiamme dolose su cui stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Chiari. A dare manforte ai Vigili del fuoco, anche diverse squadre di Protezione civile del Sebino, con volontari dell'Antincendio boschivo da Iseo, Sulzano e Sale Marasino, che fanno parte del nuovo Intergruppo comunale coordinato dalla Comunità montana. Gli incendi sono stati domati solo intorno alle 17: fortunatamente non si sono registrati feriti. Le operazioni si sono chiuse, dopo il completamento della bonifica del sito e della messa in sicurezza, intorno alle 19. 

Mario Pari Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1