CHIUDI
CHIUDI

23.03.2019

Riparte la sfida del salame alla ricerca del suo «re»

È tempo di sfide del salame, in riva al Sebino. Ad aprire la stagione dei concorsi dedicati all’arte della norcineria è, oggi, l’osteria «Ca’ dè Cindri», in via Duomo, a Iseo. Lì, lo scorso anno, è stato proclamato «Re del salame» l’iseano Marco Guerini, che ha riportato a casa una corona appannaggio di concorrenti forestieri dal 2004. Stavolta, 24esima edizione, solo 12 pretendenti al titolo saranno ammessi in gara. Provengono dal lago d’Iseo, dalla Franciacorta e dalla Bassa Bresciana. Alle 16,30, la consegna degli insaccati, minimo due: uno per la giuria, l’altro per gli amici. I giurati, presieduti da Claudio Bonsi, assolveranno il loro compito con la consueta serietà e il massimo della concentrazione seguendo un rituale ormai codificato di valutazione. Alla fine il pubblico potrà unirsi alla festa sedendosi a tavola. La musica sarà a cura del trio «Il cassetto dei ricordi». Dopo Iseo, si organizzano gare del salame a Nistisino, sul monte di Sulzano, all’agriturismo Cascina Lert, a Marone, nella frazione montana di Cure, a Montisola, e al bar «La Caffetteria» di Sale Marasino, dove nel 2018, promossa dal Vespa Club Sebino, si è disputata la «Champions lake» degli insaccati. •

G.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1