L’ambulatorio territoriale porta la sanità «sotto casa»

In Franciacorta funziona l’esperimento dell’Ambulatorio territoriale
In Franciacorta funziona l’esperimento dell’Ambulatorio territoriale

Istituito il 20 ottobre dalla Direzione socio sanitaria dell’Asst Franciacorta, l’Ambulatorio infermieristico territoriale (Ait) in tre mesi ha dimostrato la validità della sperimentazione, che può garantire cure e assistenza domiciliari senza gravare su pronto soccorso e ospedali. IN 90 GIORNI gli infermieri dell’Ait Franciacorta hanno effettuato 1476 interventi di ascolto attivo e accoglienza, favorendo l’accesso alla rete dei servizi senza pesare sugli ospedali di Chiari e Iseo e senza obbligare persone con problemi di salute a viaggi e code a rischio Covid. I dati del primo trimestre della sperimentazione lo dimostrano. In Franciacorta. Ait ha seguito nelle loro abitazioni 51 persone Covid positive e ha effettuato 352 visite utilizzando anche la telemedicina per un monitoraggio puntuale. Oltre alle 23 radiografie e ai 16 elettrocardiogrammi effettuati a domicilio dei residenti, l’equipe guidata dalle dottoresse Ana Borsari ed Alessandra Ramera, ha effettuato sempre nelle abitazioni dei residenti 146 tamponi. Le prestazioni nelle case hanno inoltre permesso di evitare, ad anziani e persone con problemi di mobilità, l’ansia e lo stress che accompagnano un ricovero in corsia, potendo comunque contare sull’ospedale al bisogno. LA PRESENZA nei Comuni del territorio ha favorito il rapporto con i medici di base, i pediatri, e i medici dell’Unità speciale di continuità assistenziale che hanno effettuato 5 ecografie polmonari Fast a domicilio. Nonostante l’emergenza Covid, che ha impegnato con la seconda ondata molti operatori della salute, il personale dell’Ait nell'ambulatorio infermieristico aperto da quasi un mese nel centro storico di Chiari, hanno fornito prestazioni sanitarie a persone autosufficienti inviate dal medico di base che necessitavano di assistenza infermieristica, non domiciliare, ma terapie o prestazioni sanitarie continuative o occasionali, evitando così code negli studi e in ospedale. L’ambulatorio di piazza Martiri della Libertà 25, collocato nel Presidio territoriale di Chiari, aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20, ha dimostrato che l’organizzazione con infermieri territoriali esperti e preparati può garantire risposte appropriate ai cittadini, con percorsi assistenziali che diffondono una cultura della salute fondata sulla prevenzione. GRAZIE all'Ait nei drive through dell’Asst Franciacorta, a Chiari e Iseo sono stati effettuati 31.735 tamponi in auto nel periodo dal 14 settembre al 16 gennaio. Il dottor Giuseppe Solazzi, direttore socio sanitario dell’Asst, ha spiegato: «Il principio che ci ha guidati nell'attivazione dell'Ait èla prossimità ai cittadini, che hanno diritto a un preciso punto di riferimento sia per informazioni sui servizi sanitari sia per tutte le prestazioni infermieristiche, in orari molto ampi, senza necessariamente dover accedere in Ospedale. Questo non vale solo in tempi di Covid, ma sarà il nostro agire normale per il futuro». © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.C.C.