CHIUDI
CHIUDI

28.05.2020 Tags: Rovato

Ladri senza vergogna, derubati i volontari

La sede di Rovato Soccorso, in via Calca, presa di mira dai ladri
La sede di Rovato Soccorso, in via Calca, presa di mira dai ladri

Non fa male tanto per il valore del furto, poche monetine, i danni alle macchinette e qualche snack. Ma c’è rabbia per il gesto: l’effrazione commessa alla di Rovato Soccorso domenica sera, è stato un insulto che ferisce più gli animi che il portafoglio, perchè colpisce dei volontari che si prestano per aiutare il prossimo sempre, anche in questo periodo di pandemia con i relativi rischi per gli operatori. Tra l’altro i ladri hanno colpito proprio in un momento in cui i volontari erano usciti dalla sede perchè chiamati a un servizio di soccorso. Insomma, c’è in questo piccolo furto un’immensa vergogna. È SUCCESSO nella sede in via Calca, a Rovato. A quanto sembra però i ladri devono essersi intrufolati nell’edificio un attimo prima che la squadra uscisse in missione, restando nascosti nell’ombra fino al momento opportuno. Infatti non sono stati trovati segni di manomissione di porte o finestre. I ladri devono essere entrati prima, con premeditazione, per non dire con perfidia. Ad una certa ora nella serata domenicale però, la chiamata d’emergenza ha fatto scattare la missione per i soccorritori, che si sono allontanati dalla sede lasciando il campo libero ai malintenzionati. A quel punto con tutta tranquillità hanno potuto scassinare i distributori automatici, portandosi via snack e bibite oltre ai soldi contenuti negli apparecchi. UNA MAGRA refurtiva per i ladri, che fortunatamente non hanno toccato né i fascicoli, né i dispositivi presenti sulle ambulanze, ma è l’atto in sé ad aver lasciato scossa l’associazione che negli ultimi mesi ha combattuto quotidianamente contro l’epidemia. «In quest'ultimo periodo – hanno commentato i volontari - ci siamo positivamente sorpresi molte volte per i gesti di affetto, generosità, stima e solidarietà che abbiamo ricevuto e per i quali siamo immensamente grati. Purtroppo, la scorsa notte ci siamo stupiti in senso negativo: non ce lo aspettavamo. Non ci lasceremo spaventare da ciò che è successo, un atto vile secondo noi. Adotteremo le dovute precauzioni affinché ciò non si ripeta più». •

Simona Duci
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1