CHIUDI
CHIUDI

20.10.2020

Laghi bresciani:
2,3 milioni per
il restyling

Una veduta di Marone tra i centri beneficiati dai fondi regionali
Una veduta di Marone tra i centri beneficiati dai fondi regionali

Un pacchetto di risorse per innalzare la sicurezza e l’appeal dei laghi bresciani. Lo ha stanziato ieri la Giunta regionale accogliendo la proposta dell’assessore ai Trasporti, Mobilità sostenibile e Infrastrutture Claudia Maria Terzi. Dei 7.133.705 euro per cofinanziare 33 interventi del valore complessivo di 12.132.910 euro, sono destinati alle sponde di Sebino e Garda 2.324.500 euro. A questa somma va aggiunta la quota bresciana del fondo da 1.285.000 erogato all’Autorità di bacino per la manutenzione straordinaria e consolidamento strutturale dei pontili di attracco dei battelli di linea a Iseo e Costa Volpino e il potenziamento del sistema radio Tetra. LO STANZIAMENTO più rilevante riguarda Desenzano, dove la Regione sosterrà con 1,650 milioni di euro il secondo lotto del restyling del segmento della passeggiata a lago tra la località Maratona e la Spiaggia d’Oro. Restando sul Benaco, la Valtenesi e in particolare San Felice potrà beneficiare di 325 mila euro per la riqualificazione del porto di Portese. A Gardone Riviera il supporto di 48 mila euro sarà investito nel progetto di eliminazione delle barriere architettoniche della spiaggia Casinò. Sul Sebino assomma a 200 mila euro il fondo accordato a Marone per costruire la nuova passerella pedonale di collegamento tra il lungolago Marconi e il parco del centro civico don Riccardo Benedetti. Il progetto prevede lo spostamento del pontile esistente del punto di approdo barche e la messa in sicurezza delle sponde con paraflutti sommersi per contenere l’erosione provocata dal moto ondoso. Il fondo di 101.500 per Paratico sarà utilizzato per la riqualificazione e il consolidamento strutturale della sponda e l’ampliamento della piattaforma prendisole in località Tengattini. «PROSEGUE IL NOSTRO impegno - spiega Claudia Maria Terzi - a favore della navigazione turistica e di linea sulle acque dei nostri laghi. Attuare interventi infrastrutturali significa accrescerne le potenzialità. Le opere finanziate si aggiungono a quelle già in fase di esecuzione sempre grazie a contributi regionali. Nel breve termine ci saranno ulteriori azioni migliorative, sempre con il sostegno della Lombardia. In questo modo miglioriamo i servizi offerti a cittadini e turisti, rafforzando l'attrattività delle zone interessate e supportando quindi l'economia locale provata dalla crisi Covid. Regione Lombardia - conclude l'assessore regionale - è sempre stata presente, interviene ora e continuerà a farlo per essere al fianco dei territori e delle loro progettualità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Cinzia Reboni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1