CHIUDI
CHIUDI

23.01.2020

Le frazioni avranno il loro «Parlamento»

Clusane, la più popolosa delle frazioni, avrà 7 rappresentantiPilzone d’Iseo: avrà diritto a 5 rappresentanti nel comitatiLa chiesa di Cremignane: anche questi borgo avrà 5 delegati
Clusane, la più popolosa delle frazioni, avrà 7 rappresentantiPilzone d’Iseo: avrà diritto a 5 rappresentanti nel comitatiLa chiesa di Cremignane: anche questi borgo avrà 5 delegati

È stato approvato dall’Amministrazione comunale di Iseo il regolamento per l’istituzione ed il funzionamento dei Comitati di frazione: si cercano ora candidati alla Presidenza per il coordinamento degli stessi. Una novità assoluta, sul Sebino: Cremignane, Pilzone e Clusane quindi, a breve, potrebbero avere dei propri portavoce ufficiali, riconosciuti dalla legge, rappresentanti presso l’amministrazione centrale del municipio. L’IDEA è di Pierangelo Marini, clusanese doc, assessore alle frazioni: «I comitati - ha spiegato - avranno una funzione consultiva e di proposta rispetto al proprio ambito territoriale: i cittadini potranno fornire pareri ed osservazioni relativamente ai provvedimenti generali dell’Amministrazione comunale». La struttura e il funzionamento saranno più o meno così: i presidenti, o i loro delegati, potranno prendere parte alle varie commissioni, ogni qualvolta saranno messi all’ordine del giorno argomenti relativi alla frazione rappresentata. L’Amministrazione comunale, dal canto suo, potrà chiedere pareri non vincolanti su qualsiasi materia ed argomento». L’idea di base, rimane comunque il maggiore coinvolgimento e partecipazione dei cittadini alla vita pubblica: mai più campanilismi, in un Comune dove pure è molto forte e sentita l’identità locale dei diversi borghi, ma anzi, azioni sinergiche per il bene di tutto il Comune. Da regolamento, il Consiglio di frazione «può stimolare e promuovere iniziative di animazione sociale e culturale tra la popolazione della frazione stessa. Può altresì - così è scritto - promuovere iniziative di solidarietà per favorire l’integrazione e lo sviluppo sociale della frazione in accordo con le iniziative già presenti, raccordandosi con le diverse realtà associative». «Stiamo parlando di una cittadinanza attiva - ha sottolineato l'assessore -: gli amministratori purtroppo non riescono ad arrivare ovunque, ma i cittadini possono ricoprire direttamente una importante funzione in questo senso. Essere portavoce di una frazione, in secondo luogo, può essere anche una palestra per una eventuale percorso politico successivo». I Consigli saranno composti da 7 membri, nel caso della frazione di Clusane, la più popolosa, e da 5 per Cremignane e Pilzone: tutti nominati dal sindaco, Marco Ghitti. Non è previsto, per i rappresentanti, nessun «gettone» o rimborso economico. Infine, ogni Comitato, si riunirà in locali messi a disposizione gratuitamente dal Comune: le candidature per prendervi parte vanno presentate agli uffici comunali. Tutte le informazioni sul sito www.comune.iseo.it. •

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1