CHIUDI
CHIUDI

04.08.2020 Tags: Iseo

Lungolago chiuso e traffico limitato: il fronte del «no»

Il dissenso era nell’aria, sin dall’annuncio dell’Amministrazione comunale di Iseo sull’istituzione delle zone a traffico limitato e di una maggior pedonalizzazione della zona del lungolago: non tutti erano d’accordo per una decisione che era sembrata fra l’altro un po’ calata dall’alto, in un momento molto delicato per il commercio e per la mobilità in generale. Adesso arrivano anche prese di posizione ufficiale da parte di una delle più importanti associazioni di categoria, per chiedere alla Giunta del sindaco Marco Ghitti un ripensamento complessivo. LA CONFESERCENTI si schiera contro la riattivazione delle Ztl e della pedonalizzazione del lungolago a Iseo. Lo fa con un comunicato, mandato anche al primo cittadino Marco Ghitti, in cui vengono espresse una serie di forti perplessità sulla situazione iseana, dalla viabilità alle prospettive del commercio. «Non è il momento di sperimentare, servono certezze per le imprese in un momento di palese difficoltà», ha scritto il presidente bresciano di Confesercenti, Piergiorgio Piccioli. «Chiediamo - ha confermato Sergio Turla, referente territoriale per l'associazione di categoria - che la Ztl venga rivista. La proposta è quella di attivarla solamente dal venerdì alla domenica: registriamo infatti, fin dai primi giorni di attuazione dei provvedimenti un drastico calo di frequentazione delle aree interessate da parte di cittadini e visitatori, che ha generato un ulteriore peggioramento della situazione di difficoltà commerciale. In particolare nei giorni feriali». Confesercenti chiede anche una mezz'ora gratuita per quanto riguarda i parcheggi a pagamento, in modo da favorire l'afflusso di cittadini e turisti per acquisti veloci in centro. CRITICITÀ vengono evidenziate anche nel progetto di pedonalizzazione del lungolago: «Non è possibile - continua Turla - che non si possa raggiungere il lago in auto. Questo crea un disagi, ad esempio, agli alberghi, i cui clienti non possono arrivare direttamente» Il confronto a questo punto è riaperto: il sindaco Ghitti incontrerà i referenti dei commercianti nei prossimi giorni. Intanto, per favorire il settore, è stato aperto 24 ore su 24 il cortile delle scuole elementari su via della Cerca. L'area di sosta, a due passi dal centro storico, sarà gratuita per tutti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1