CHIUDI
CHIUDI

06.08.2020

Meno dazi, più
sicurezza nel
futuro del Sebino

Il turismo beneficerà del taglio dei canoni di concessione demaniali
Il turismo beneficerà del taglio dei canoni di concessione demaniali

Meno «dazi» e più sicurezza. Il lago di Iseo prova a smaltire la pesante eredità della pandemia investendo nella sorveglianza e sgravando gli operatori turistici. Dai lidi ai camping passando per i chioschi e strutture ricreative, sono 101 le strutture che potranno godere della riduzione del 30% dei canoni di concessione demaniale. Ha dunque fruttato il pressing sulle istituzioni dell’Autorità di Bacino lacuale dei Laghi d'Iseo, Endine e Moro, che chiedeva interventi mirati. Il Consiglio regionale ha finanziato il benefit con un assestamento di bilancio. «Lo sgravio – precisa Alessio Rinaldi, presidente dell'autorità di bacino – sarà garantito a tutta la filiera. Della riduzione beneficeranno tutte le imprese con finalità turistiche, i gestori di lidi, bar e ristoranti vista lago, i cantieri e gli operatori nautici». Il risparmio si aggira complessivamente su 187 mila euro. Il mancato gettito sarà coperto appunto dalla Regione. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1