CHIUDI
CHIUDI

11.07.2020

Montisola, gli sbarchi diventano no-limits

Aumentano i collegamenti per raggiungere MontisolaI turisti sono tornati ad affollare le principali località dell’isola
Aumentano i collegamenti per raggiungere MontisolaI turisti sono tornati ad affollare le principali località dell’isola

La Navigazione Lago d'Iseo ha comunicato i nuovi orari dei battelli che, fino al termine dell'estate, solcheranno le acque del Sebino, con una grande e decisiva differenza rispetto al recente passato: la Regione Lombardia ha accolto la proposta avanzata dalla società e dall'Autorità di bacino lacuale dei Laghi d'Iseo, Endine e Moro, così che da lunedì prossimo, ogni comune rivierasco avrà un passaggio - andata e ritorno - per Montisola. FINO AD OGGI, sull'isola giungevano battelli da Iseo, Sulzano e Sale Marasino: ora anche dalla bergamasca. «Per noi è certamente una grande soddisfazione - ha spiegato il primo cittadino montisolano, Fiorello Turla - avevamo chiesto più passaggi per il Porto di Siviano, e siamo stati accontentati. Sarà comunque un'estate di transizione: la mancanza di turisti stranieri si fa sentire, ma siamo fiduciosi per il futuro prossimo». «Soddisfatti certo - ha commentato invece Alessio Rinaldi, il presidente dell'Autorità di Bacino - l'obiettivo raggiunto rappresenta il massimo che potevamo ottenere. Rimaniamo in attesa che il prossimo 14 luglio, Regione Lombardia confermi o meno la restrizione relativa al trasporto dei passeggeri, che in questo momento è pari ad un quinto della capienza di ogni nave». «SE CI FOSSE l’allargamento - continua il sindaco isolano - per noi vorrebbe dire aumentare il numero dei turisti. Ne abbiamo bisogno, anche se in questo periodo è meglio andare con i piedi di piombo e ragionare giorno dopo giorno, senza creare aspettative che potrebbero essere disattese». La Navigazione introdurrà, proprio per l'aumento del numero delle corse, la prenotazione obbligatoria del biglietto d'imbarco, al fine di disciplinare l’accesso ai posti disponibili per tutte le corse con esclusione dei collegamenti tra Sulzano e Peschiera Maraglio e tra Sale Marasino e Carzano. «L’estate di quest’anno - ha sottolineato Giuseppe Faccanoni, presidente della società - segna un cambio di ritmo e di mentalità, in particolare per il turismo italiano che, a fronte dell’importante calo di arrivi, secondo autorevoli osservatori dovrà puntare meno sul turismo di massa e più su quello di prossimità che riduce gli impatti legati agli spostamenti». •

R.PR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1