CHIUDI
CHIUDI

15.06.2019

I centri di accoglienza preparano l’ospitalità

Il Centro di Palazzolo
Il Centro di Palazzolo

Al centro di Protezione civile di Palazzolo tutto è pronto per l’operazione di brillamento della bomba d’aereo americana sganciata nel 1945 contro il ponte della A4, che mancando il bersaglio si infilò senza esplodere nel terreno di un campo tra Adro ed Erbusco. Per Palazzolo i cui ponti di ferrovia e autostrada furono bombardati decine di volte l’evento non è una novità: negli ultimi vent’anni questa è la terza bomba ritrovata. Il coordinamento dell’operazione è stato collocato nel centro di Protezione civile di fianco alla sede della Cri in via Golgi a Palazzolo. Le amministrazioni di Erbusco, Adro, Capriolo, Palazzolo, Cologne hanno censito tutti i residenti, spiegando a chi abita nella zona rossa - nel raggio di 800 metri - che dovrà lasciare la casa. A Erbusco e Adro i residenti hanno chiesto di essere accolti nel salone Titonio e nella mensa del nuovo polo scolastico a Adro. Quasi tutti hanno preferito la domenica fuori casa, sfruttando la festa dei cacciatori a Erbusco e le diverse iniziative sul lago. A Palazzolo e Capriolo, il problema non si è posto. Gran parte dei residenti si trovano nella zona gialla tra gli 800 e i 2079 metri: gli uffici comunali hanno comunicato l’obbligo di non uscire da casa. Gli interessati, circa 10mila persone, Adro (4mila), Zocco di Erbusco (1600), Palazzolo (2500), Capriolo (2mila) dalle 8 alle 16 non potranno uscire. La maggior parte però ha già scelto di passare la giornata fuori casa, contando sulla sorveglianza di Carabinieri, Polizia Stradale, Polizia locale che controlleranno il rispetto dell’ordinanza e soprattutto l’attenzione dei ladri. Impossibile evacuare centinaia di capi di bestiame delle cascine, l’ordinanza ha disposto che siano richiusi nelle stalle. Domenica nel centro di Protezione Civile con i sindaci dei paesi, ci saranno il rappresentante del prefetto, i comandanti dei Carabinieri e della Stradale di Chiari, e delle Polizie locali, oltre ai Vigili del Fuoco. Gli alpini di Palazzolo cucineranno il pasto per tutte le persone impegnate nel brillamento previsto attorno alle 12.

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1