CHIUDI
CHIUDI

06.06.2019

Lirica sotto le stelle, Verdi è solidale

Il cortile di palazzo Zamara che ospiterà la rappresentazione:  l’ingresso sarà libero, lo scopo benefico«La traviata» di Giuseppe Verdi resta una delle opere liriche più rappresentate a livello mondialeIl tenore Alessandro ViolaIl soprano Scilla Cristiano
Il cortile di palazzo Zamara che ospiterà la rappresentazione: l’ingresso sarà libero, lo scopo benefico«La traviata» di Giuseppe Verdi resta una delle opere liriche più rappresentate a livello mondialeIl tenore Alessandro ViolaIl soprano Scilla Cristiano

Un’idea suggestiva. Una serata da ascoltare alla luce delle stelle. Anche Palazzolo ha la sua piccola Arena di Verona: lo splendido cortile di palazzo Zamara, che grazie al Comune, al Gruppo Camozzi e alla Ditta Lanfranchi, domani alle 21 ospiterà «La traviata» di Giuseppe Verdi. Obiettivo solidale: finanziare la costruzione dell’ospedale di Itololo, in Tanzania, nella missione di padre Riccardo Caffi, passionista già curato a Palazzolo. L’associazione «Amici di padre Riccardo», che dal 2003 collabora con il missionario in Africa con donazioni, invio di attrezzature nuove e usate e vacanze lavoro, punta ora sulla generosità dei melomani e degli amanti della lirica. Volontari, amici e benefattori, bresciani ma anche bergamaschi, hanno già aiutato in passato padre Riccardo. Finanziata nel 2008 la costruzione di una chiesa e di due aule a Sinya, al confine con il Kenia, nel 2011 l’associazione si è impegnata nel progetto ospedale. Si è partiti con la costruzione della pediatria, diventata realtà anche grazie al gruppo alpini di Palazzolo che ha organizzato le vacanze lavoro di tecnici e operai volontari. La struttura serve 47 villaggi con 116mila abitanti. L’avvio nel 2017 della collaborazione con Pole Plus di Arezzo, che ha donato materiale e attrezzature, ha permesso di inviare lo scorso anno un ginecologo e uno pneumologo per formare il personale, inducendo il governo a farne l’ospedale provinciale. Gli obiettivi dei prossimi due anni sono il potenziamento del laboratorio analisi e la realizzazione del reparto dialisi. «LA TRAVIATA» - a ingresso libero e in caso di maltempo nell’auditorium San Fedele - conta su un cast di primo livello: Violetta sarà Scilla Cristiano, soprano bolognese protagonista del festival pucciniano a Torre del Lago e, nel 2016, del concerto «Fuoco di Gioia» per le celebrazioni verdiane al Regio di Parma. Alfredo sarà il tenore palazzolese Alessandro Viola, cresciuto nell’accademia cittadina, mentre Giorgio Germont sarà il baritono bergamasco Marzio Giossi, premio Mascagni 2005. Nel cast Ilaria Magrini (Flora), Sonia Lubrini (Annina), Maurizio Minelli (Gastone), Fulvio Ottelli (Barone) Angelo Lodetti (Marchese) e Marco Vezzoli (dottore). Giuseppe Orizio, direttore artistico e musicale diplomato in tromba al Conservatorio di Brescia, in pianoforte e direzione d’orchestra all’Accademia di Bologna e fondatore dell’Accademia di Palazzolo, dirigerà l’Orchestra Filarmonica dei Colli Morenici con l’ensemble Coro all’Opera e il corpo di ballo Aria d’Arte. La regia di Massimo Venturelli conterà su scenografie e costumi di Martina Scaglioni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giancarlo Chiari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1