CHIUDI
CHIUDI

15.10.2019

Piovono calcinacci
nei corridoi
del Falcone

Il distacco di intonaco davanti al vano scale che porta alle auleL’esterno dell’Iis «Giovanni Falcone»: conta circa 1.400 studenti
Il distacco di intonaco davanti al vano scale che porta alle auleL’esterno dell’Iis «Giovanni Falcone»: conta circa 1.400 studenti

I calcinacci sono caduti in un punto di accesso alle aule, dove gli studenti nelle ore di scuola passano eccome. Ma per fortuna l’episodio si è verificato nel fine settimana, quando tutti erano a casa. LA CAUSA: sembra una finitura mal eseguita nel fabbricato che accoglie l’Iis «Giovanni Falcone», il più frequentato istituto superiore di Palazzolo. Per questo, in un momento imprecisato tra sabato notte e lunedì mattina, è caduta la parte di intonaco che copriva lo spazio tra la trave e la soletta del primo piano, all’imbocco delle scale che danno accesso alle aule del piano superiore. La vicesegretaria del Falcone, entrata verso le 7.30, ha scoperto i calcinacci caduti e ha informato sia il dirigente scolastico Giovanni Montanaro sia i Vigili del fuoco di Palazzolo, arrivati rapidamente. Il preside ha fatto chiudere il passaggio quella scala, disponendo che l’accesso al piano superiore avvenisse utilizzando le altre scale. La rapidità dell’intervento non ha comportato problemi per l’Istituto che conta quasi 1400 studenti. La Provincia, che è titolare in materia di edilizia scolastica superiore e che ha già in programma di sistemare il tetto, ha inviato il responsabile dell’ufficio tecnico: dopo l’ispezione e sentiti i Vigili del fuoco, ha assicurato al dirigente scolastico la piena agibilità dell’Istituto, spiegando che la caduta del rivestimento era probabilmente dovuto all’impiego di un materiale inadeguato a legare con il cemento armato della trave. «L’accertamento effettuato da pompieri e tecnico della provincia ha garantito la totale sicurezza per gli studenti prima dell’inizio delle attività - spiega il dirigente -. Le lezioni si sono svolte regolarmente. Per precauzione e per consentire la rimozione del materiale caduto, si è disposto che studenti e docenti utilizzassero le altre scale». Il tecnico della Provincia ha assicurato che lo spazio tra soletta e trave sarà riempito con materiale adeguato prima di essere ritinteggiato. «Con l’istituzione del corso per grafici non possiamo perdere spazi - conclude il preside -: mi auguro che il progettato intervento sull’isolamento del tetto venga effettuato in tempi rapidi per far fronte alle infiltrazioni». •

Giancarlo Chiari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1