CHIUDI
CHIUDI

20.07.2019

Precipita dal viadotto Tragedia a Palazzolo

Le operazioni di recupero della salma dalle acque dell’Oglio
Le operazioni di recupero della salma dalle acque dell’Oglio

Un tonfo fortissimo ieri verso le 14,30 ha richiamato gli sguardi di chi stava passeggiando nel parco fluviale. Nel fiume Oglio, che scorre sotto una delle arcate del ponte della ferrovia, c’era il corpo di un uomo esanime con il volto nell’acqua del fiume. Sono così scattate le segnalazioni al 112. La centrale operativa ha inviato rapidamente auto medica, ambulanza, vigili del fuoco, Polizia locale ecarabinieri che hanno isolato l’area di sosta dei mezzi. Accertato rapidamente che l’uomo in acqua (vestito con pantaloni e camicia e con ai piedi le scarpe) non dava alcun segno di vita, carabinieri e vigili del fuoco hanno dato il via al recupero della salma. Nel parco, vigili del fuoco e operatori sanitari sono scesi in acqua attraversando il ramo di fiume raggiungendo la salma di fianco alla pila del ponte. La salma, avvolta nel telo impermeabilizzato è stata adagiata sulla barella e trasportata a riva. Dal primo esame sommario sembra si tratti di un gesto volontario. Sul corpo dell’uomo trovato nel fiume non ci sarebbero infatti segni di violenza. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1