Parco delle Rogge, surf a rotelle

Lo skate park di Chiari sarà ispirato all’impianto aperto a Palazzolo
Lo skate park di Chiari sarà ispirato all’impianto aperto a Palazzolo

Il parco delle Rogge a Chiari diventa sempre più fulcro della vita sociale. A dispetto dalle misure anti-contagio imposte dal Covid 19, l’Amministrazione civica ha già da tempo avviato una serie di iniziative per favorire il potenziamento di questo grande parco, sul lato est della città. Si investe nel futuro e in un futuro che negli spazi pubblici all’aperto trova opportunità strategiche. E dopo la posa di giochi e spazi sportivi, dopo la recente illuminazione, adesso è il momento di un nuovo stanziamento per gli skaters. L’Amministrazione comunale ha infatti stanziato circa 60 mila euro per realizzare uno skatepark di riferimento per molti giovani che, oggi, sono attirati a Castrezzato dal maxi impianto in zona artigianale. La superficie sarà realizzata vicino al campo da basket e sarà autogestita dai suoi stessi fruitori con un codice di autoregolamentazione. Sono i servizi sociali a seguire il progetto con l’assessore Chiara Facchetti. «Abbiamo messo in campo un progetto direttamente con i giovani che hanno avuto come punto di riferimento Lorenzo Piceni, skater di grande esperienza che ci ha aiutato nel comprendere la fattibilità del progetto e le modalità con cui realizzarlo». Il luogo in cui verrà sistemato il nuovo skatepark sarà quello dove attualmente è presente la discesa a carrucola: quest’ultima attrazione sarà semplicemente spostata. Il progetto è stato concepito dall’architetto Paolo Greppi, con la consulenza di Sebastiano Rossi, che già si sono cimentati con un impianto analogo a Palazzolo. L’intento è quello di finire i lavori entro la prossima estate. Il progetto del Comune è simile a quello promosso per il Gruppo biblioteca: coinvolgere i giovani utenti per farli diventare anche giovani custodi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.MA.