Per il Marzoli un futuro «green» grazie al Pnrr

L’Istituto «Marzoli» sarà interamente riqualificato con i fondi del Pnrr
L’Istituto «Marzoli» sarà interamente riqualificato con i fondi del Pnrr
L’Istituto «Marzoli» sarà interamente riqualificato con i fondi del Pnrr
L’Istituto «Marzoli» sarà interamente riqualificato con i fondi del Pnrr

La Provincia di Brescia ha approvato il progetto definitivo dei lavori di manutenzione straordinaria per l’Istituto di istruzione superiore «Marzoli» di Palazzolo, che prevedono un investimento complessivo di 2 milioni di euro, interamente finanziati dall’Unione europea tramite il piano NextGenerationEu con i fondi Pnrr. Le opere oggetto di intervento sono sia interne che esterne agli edifici; i maggiori investimenti sono relativi alla riqualificazione energetica, altri ad interventi di ripristino strutturale ed altri ancora a manutenzioni straordinarie. Gli interventi di maggiore impatto sono il rifacimento della copertura della palestra, la sostituzione dei serramenti e dei corpi illuminanti, la realizzazione dei frangisole e il rifacimento di tutti i servizi igienici. Tra le opere di riqualificazione energetica, che come detto sono il cuore dell’intervento sul plesso scolastico di via vedra, la somma di 255.500 euro è destinata alla sostituzione dei corpi illuminanti all’insegna del risparmio energetico. Si prevede la sostituzione di tutti i corpi lampada con altri di nuova generazione, a led e «dimmerabili», conformi alle attuali normative di legge. Il prodotto scelto, spiega l’Amministrazione provinciale, «risponde ai requisiti per edifici pubblici, che prescrivono che che i sistemi di illuminazione siano a basso consumo energetico ed alta efficienza. Per abbattere gli sprechi e ridurre i consumi, il progetto richiede anche la sostituzione dei serramenti, capitolo di spesa che ammonta a 870 mila euro. I serramenti della struttura scolastica sono oggi tutti in alluminio, la maggior parte di essi sono dotati di doppio vetro. Ma molti di questi serramenti risultano non apribili, in quanto bloccati e danneggiati. L’intervento mira alla sostituzione nelle aule e l’eliminazione di tutte le tapparelle. I fronti esposti a sud, sud-est e sud-ovest saranno dotati di frangisole esterni fissi, favorendo la drastica riduzione delle manutenzioni necessarie sugli attuali ombreggiamenti. Altre migliorie riguardano la sistemazione del vialetto di accesso, la sostituzione di cancelli e staccionate, oltre al rifacimento dei locali interni, che saranno ricondizionati al costo di 93 mila euro. L’intervento consiste nella riqualificazione dei bagni attraverso un completo rifacimento. Le opere previste riguarderanno la rimozione dei pavimenti, la sostituzione dell’impiantistica idraulica ed elettrica. Sarà posato un nuovo pavimento, verranno rifatti gli intonaci ed i rivestimenti ceramici, verranno sostituite le porte, i sanitari, il radiatore, gli arredi e l’illuminazione. Il tutto grazie ai fondi assicurati dal Pnrr. •.