i commenti

Pontoglio, comunità sotto choc «Sconvolti e senza parole»

di Simona Duci
Le due ragazze bresciane sono state ricoverate all’ospedale «Bufalini» di Cesena
Le due ragazze bresciane sono state ricoverate all’ospedale «Bufalini» di Cesena
Le due ragazze bresciane sono state ricoverate all’ospedale «Bufalini» di Cesena
Le due ragazze bresciane sono state ricoverate all’ospedale «Bufalini» di Cesena

Indivisibili nella vita come nella tragedia. «Dividiamoci il coraggio che di forza avrai la mia». Sembrano quasi una premonizione le parole tatuate sulla pelle delle due amiche di Pontoglio che per il fine settimana sono partite per la Riviera Romagnola, senza sapere che proprio su quelle strade la loro esistenza avrebbe preso una piega imprevista e drammatica dopo un gravissimo incidente stradale. Una è grave in ospedale, l’altra è stata arrestata con l’accusa di omicidio stradale plurimo aggravato dalla guida in stato di ebrezza. Spesso le due giovani, D. G. e V.G. le loro iniziali, sono solite trascorrere il fine settimana in Romagna, tra Milano Marittima, Riccione e Cervia e così hanno fatto anche tre giorni fa quando hanno deciso di raggiungere la Riviera. Sabato notte, dopo alcune ore passate in un locale di zona, le due amiche sono salite sulla loro Mercedes per tornare al Grand Hotel di Cervia dove stavano alloggiando

 Mancavano otto minuti all’una di notte, quando è avvenuto il drammatico l’impatto. Il salto di corsia della loro Mercedes A18 ha avuto un epilogo devastante: tre morti e tre feriti il bilancio dell’incidente che a Pinarella, sulla strada che collega Cervia con Cesena, ha coinvolto la coppia di ragazze di Pontoglio. Le due amiche sono state trasportate all’ospedale Bufalini di Cesena. Una, la passeggera, è in prognosi riservata, l’altra, la ragazza al volante, è invece meno grave ma su di lei grava un’accusa pesantissima. «Davanti alla drammaticità dei fatti non ci sono parole adatte soprattutto per confortare – commenta il sindaco di Pontoglio, Alessandro Pozzi –. Siamo tutti profondamente scossi dalla notizia del gravissimo incidente in cui hanno perso la vita tre persone e che vede due nostre compaesane coinvolte. Su cause e dinamiche sarà la polizia Locale di Cervia a fare chiarezza. Come sindaco, posso dire che tutta la comunità è vicina alle famiglie».

In una piccola comunità come quella di Pontoglio la notizia è arrivata a tutti nel giro di poche ore. Un colpo al cuore, per molti. Soprattutto per gli amici delle due ragazze, molto conosciute in paese e che da sempre partecipano alla vita della comunità. Anche nella messa prefestiva le giovani sono state ricordate dal parroco, don Giovanni Cominardi. «La notizia ci lascia disorientati – commenta il sacerdote - Mi sono messo subito in contatto con le mamme delle due ragazze. Preghiamo soprattutto per quella rimasta ferita in maniera più grave. Siamo pieni di speranza per lei. Ci auguriamo che possa superare questa drammatica situazione e che entrambe le ragazze possano tornare presto a casa. Una doverosa preghiera va anche per le tre persone che hanno perso la vita in questo drammatico incidente che ha rattristato enormemente la nostra intera comunità».•.