CHIUDI
CHIUDI

17.09.2019

Manzo all’olio, la consacrazione di un mito

Il manzo all’olio di Rovato, specialità inimitabile della cucina locale
Il manzo all’olio di Rovato, specialità inimitabile della cucina locale

Sarà un chilometro di manzo all'olio, servito su una interminabile tavolata, a inebriare «la strada larga» di corso Bonomelli a Rovato. L'appuntamento da non perdere è fissato per questa domenica dalle 12.30. Ma oltre alle tipiche fette di carne bovina, cucinate secondo l’antica ricetta, in questo appuntamento c'è molto più. IN CIFRE, ci saranno 110 tavoli e 1100 posti, tutto allestito in una lunga ed elegante celebrazione per gustare la specialità di Rovato. Ma è una tavolata che parla di storia, di culture materiali che affondano le radici nei secoli, una magia che lega l'unicità della pietanza alla tipicità del luogo. L’organizzazione è portata avanti dalla «Confraternita del manzo all'olio», un gruppo di orgogliosi custodi della tradizione e non solo: l’obiettivo è di guidare verso il futuro l'antica ricetta, mantenendo la sua originalità. «Tutta la comunità sostiene il progetto, a partire dagli allevatori locali, che mettono a disposizione materia prima eccellente, dai macellai che forniscono i pezzi migliori, e dai ristoratori che eseguono con precisione le prescrizioni del Regolamento», spiega Alberto Bittu, gran maestro della confraternita. In ogni boccone di quella tenera carne, oltre ai sapori, c’è anche un patrimonio secolare di saperi. «Abbiamo sempre sostenuto sia la Confraternita sia questa tradizione culinaria già insignita della denominazione De.Co - commenta il sindaco Tiziano Belotti - e sosterremo sempre ogni iniziativa legata a questo argomento. La nostra è una città che documenta visibilmente ancora oggi l'attenzione sull'uso della carne come alimento qualificante per la salute. Anche l'arte norcina ha un ruolo importante, come gli allevamenti, la macellazione, lo storico mercato della carne, una valenza socio-economica e produttiva degna di nota». In abbinamento, saranno i vini della Franciacorta i co-protagonisti, come sottolinea Camilla Alberti, presidente della Strada del vino: «Il manzo all’olio è un piatto strutturato e importante, che consiglio venga legato a un Rosé o a un Non dosato». La Loggia, L'arte in cucina, la Trattoria Pier e la Trattoria del Gallo saranno i quattro ristoranti di riferimento della giornata. E dopo pranzo un po' di shopping, con la 27esima edizione dello «Sbarazzo», il mercato degli sconti dei commercianti dell'associazione «Le vie di Rovato». L'associazione «Liberi Libri» ha inoltre organizzato speciali visite guidate ai principali luoghi di interesse storico e culturale di Rovato. •

Simona Duci
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1