CHIUDI
CHIUDI

05.07.2019

Nella rete dei Vigili un «pusher» di profumi

La Polizia locale di Rovato: intensificata la presenza sulle strade
La Polizia locale di Rovato: intensificata la presenza sulle strade

Avevano intensificato le pattuglie notturne in seguito ai troppi incidenti stradali, ma per la Polizia locale di Rovato queste serate sulle strade hanno portato anche ad altri risultati sul fronte dei reati e della criminalità. AGLI AGENTI non è sfuggito uno «spacciatore» di merci contraffatte, profumi con marchi rinomati ma falsi, identificato sabato notte durante l’attività di controllo del territorio. La «partita» di profumi contraffatti, diretta al mercato nero, è stata confiscata. I flaconi avrebbero fruttato al truffatore alcune migliaia di euro, ma grazie alla Polizia locale dovrà vedersela con la giustizia. Una maggiore vigilanza notturna è stata implementata nell’ultimo week end. Una scelta dovuta a un incremento del 10% di incidenti stradali verificati negli ultimi mesi. La presenza in strada delle pattuglie nelle ore notturne, che rientrano in una fascia oraria dalle 22 alle 5 del mattino, è alla base di un piano inserito nell'ambito delle azioni mirate, volute dall’amministrazione comunale di Rovato, allo scopo di migliorare la sicurezza stradale e prevenire il fenomeno della guida in stato d’ebbrezza. «Finalizzare una maggiore presenza sul territorio per migliorare la sicurezza»: è questo l'intento per il comando della Polizia locale, che durante il primo servizio svolto proprio dal venerdì notte alla domenica, tra le situazioni affrontate, ha portato all'attenzione tre casi: un uomo che si trovava alla guida di un auto, ma che non aveva mai conseguito la patente, un secondo che si trovava alla guida di un mezzo già sottoposto a fermo, e il già citato «pusher» di fragranze fasulle, che nel baule della propria auto nascondeva una cinquantina di confezioni, tra le maggiori marche. «INTENSIFICARE i controlli stradali soprattutto nel fine settimana - ha spiegato la comandante della locale Silvia Contrini - è stata una decisione causata dal verificarsi di una quantità non indifferente di incidenti stradali, che spesso hanno coinvolto una fascia d'età giovane. L'essere presenti in modo capillare, può essere determinante, come azione preventiva e per dare maggiore sicurezza». Tra le zone rosse, segnalate, la statale 11, di via 25 aprile che collega Coccaglio e Ospitaletto, e la Sp16, «Si sta parlando di strade in cui la velocità ha grande peso, e il traffico è particolarmente intenso anche nell'orario notturno - ha spiegato la comandante -. Gli incidenti avvenuti sono di rilievo, e hanno coinvolto molte persone riportando ferite importanti». •

Simona Duci
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1