CHIUDI
CHIUDI

21.11.2020

Rsa, accordo fatto per il terreno

L’ex Italcementi in cui sorgerà la nuova Rsa di Palazzolo
L’ex Italcementi in cui sorgerà la nuova Rsa di Palazzolo

Il Consiglio comunale di Palazzolo approverà il 27 novembre la proposta della giunta di approvare l’accordo con la Leaseco One Srl di Roma, titolare dell’area della ex Italcementi di acquistare 13 mila metri quadrati per costruire la nuova Rsa. La seduta destinata a diventare il più rilevante atto amministrativo della maggioranza di Gabriele Zanni si svolgerà in remoto, senza pubblico per l’emergenza Covid. L’iniziativa traduce nei fatti il punto più rilevante del programma di Zanni. La trattativa, illustrata nella delibera di giunta, è partita subito dopo la scelta dell’area per realizzare la Rsa, recuperando nel contempo il sito storico, fortemente degradato dopo il fallimento del progetto che intendeva realizzare nella ex cementiera un albergo oltre ad appartamenti e negozi. L’accordo con la ridefinizione delle proprietà pubbliche e private del comparto prevede la cessione al Comune di un’area di 13.000 metri quadri, riconoscendo in cambio alla Leaseco One srl una capacità edificatoria con una superficie lorda di pavimento predefinita di 26.000 mq a realizzarsi con un Piano attuativo nella restante parte dell’area. Il Piano di recupero dell’ex Italcementi, chiusa dalla fine degli anni ’60 era stato stipulato il 12 maggio 2005, dopo uno duro scontro politico tra Lega e il centrosinistra contrario al progetto. La Costruzioni Palazzolesi srl proprietaria dei 76.228 metri aveva stipulato una convenzione cedendo parte delle aree per le urbanizzazioni primarie e realizzando un tratto della viabilità progettata. La crisi fu la pietra tombale del piano scaduto il 4 maggio del 2018: il recupero inizierà con la realizzazione della Rsa. •

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1