CHIUDI
CHIUDI

24.02.2020

Solidarietà nel nome di Cucchi

L’ambulanza nuova di zecca donata alla Croce rossa di Palazzolo
L’ambulanza nuova di zecca donata alla Croce rossa di Palazzolo

Porterà la foto di Pierangelo Cucchi la nuovissima ambulanza consegnata alla Croce rossa di Palazzolo dalla sua famiglia, con una bella cerimonia nella sede degli Alpini per ricordare anche il padre dell’imprenditore, alpino reduce di guerra. Scomparso nel 2017, dopo la nomina a Cavaliere della repubblica nel 2002, Cucchi aveva sostenuto le penne nere in tante iniziative sociali. Dopo il taglio del nastro, la cerimonia è proseguita nel salone dell’Ana. Le figlie Valentina e Francesca con la moglie Alma Licini hanno voluto ricordare che l’imprenditore aveva chiamato «Almatex», dal nome della moglie, l’azienda fondata nel 1972 dopo il matrimonio, diventata leader mondiale per la produzione dei marchietti in stoffa delle griffe dell’alta moda. Sulla nuova ambulanza, il cui costo su strada si aggira sui 100 mila euro, la Cri dovrà solo spostare gli apparati radiotrasmittenti: tutto il resto è pronto per l’impiego. «È arrivata al momento opportuno - ha spiegato ringraziando il presidente della Cro - Faustino Belometti -. L’ambulanza in servizio che ha già percorso 230 mila chilometri, dovrà infatti essere radiata. L’attuale situazione sta facendo emergere il bisogno di nuovi mezzi, ma purtroppo gesti come quello della famiglia Licini sono rari». Valentina, dopo la benedizione e il taglio del nastro, ha ricordato: «Mia mamma alla morte del papà pensava di fare qualcosa per ricordarlo, ma il dolore e le pratiche avevano fatto un po’ dimenticare l’idea, che abbiamo ripreso con mia sorella Francesca decidendo di realizzarla e, condividendo la sua decisione abbiamo contattato la Cri». La famiglia ha aggiunto che la scelta non è stata casuale, ma legata alla storia del padre, impegnato in tante iniziative di solidarietà. •

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1