CHIUDI
CHIUDI

17.10.2020

Strade, restyling da 1,6 milioni

A Ospitaletto è iniziata la prima tranche dei lavori di asfaltatura
A Ospitaletto è iniziata la prima tranche dei lavori di asfaltatura

A Ospitaletto è scattato il maxi lifting per eliminare le «rughe» che sfregiano molte strade del paese. Sono complessivamente 5 i chilometri di asfalto che saranno rimessi a nuovo. L’operazione prevede anche la sostituzione dei cartelli stradali obsoleti e la sistemazione dei marciapiedi. I lavori sono affidati alla Sevat, che si è aggiudicata il primo contratto di opera pubblica da realizzarsi in regime di Committenza ausiliaria per conto della Cuc di Valtrompia: un accordo quadro quadriennale per le manutenzioni stradali del valore complessivo di 4 milioni di euro che ha coinvolto dieci Comuni, tra cui appunto Ospitaletto. L’intesa garantisce un risparmio sui costi con un extra gratuito di 2 centimetri di spessore sui tappetini di usura, oltre a lavori festivi e in notturna, in caso di necessità, senza alcun sovrapprezzo. L’investimento per il piano di opere assomma a mezzo milione: si tratta della prima tranche di una programmazione triennale che prevede lavori per complessivi 1,6 milioni di euro. Si è partiti con il piazzale Italmark. Il restyling proseguirà in località Fadino, nelle vicinanze delle «case sparse», via Tito Speri e la sistemazione della zona intorno a Villa Presti. «Sarà un intervento radicale - spiega il sindaco Giovanni Battista Sarnico - per asfaltare, sistemare i marciapiedi, rifare la segnaletica stradale e la cartellonistica. Si interverrà su moltissime strade così da dare incisive risposte alle reali esigenze dei cittadini. Saranno realizzati anche dei dossi-dissuasori per limitare la velocità delle auto e per rendere più sicura la circolazione anche alla luce di un traffico veicolare sempre più sostenuto». •

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1