CHIUDI
CHIUDI

13.01.2021

Ubriaco provoca un incidente

L’automobile del 50enne denunciato per guida in stato di ebbrezza
L’automobile del 50enne denunciato per guida in stato di ebbrezza

Ubriaco, dopo l’aperitivo, ha tamponato un’auto ed è finito nei guai. Il protagonista dell’episodio è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza con l’aggravante di aver causato l’incidente stradale. Sottoposto agli accertamenti, nel suo sangue è stato riscontrato un elevato tasso di alcol: quattro volte oltre il limite consentito dalla legge. Fortunatamente lo schianto non ha causato feriti, ma solo danni alle auto coinvolte. Il 50enne di Corte Franca, ubriaco al volante della sua Bmw, in base alla ricostruzione, da Rovato stava percorrendo la circonvallazione di via Castrezzato, in territorio di Coccaglio verso Chiari: a causa dell’alcol non ha badato al rallentamento della Jeep che lo precedeva. Quando il suv nero, guidato da un residente in zona, ha frenato, la vettura condotta dal franciacortino è finita contro la parte posteriore dell’altro veicolo. Scattato l’allarme, sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia locale del Montorfano, coordinati dal comandante Luca Leone. A loro è toccato il compito di effettuare i rilievi e ricostruire quanto accaduto. Gli agenti della pattuglia intervenuta per i rilievi, dopo aver compreso la situazione, accertate le condizioni del proprietario della Bmw lo hanno sottoposto all’alcol test riscontrando un livello altissimo. Il 50enne, di fatto, si era messo al volante con un tasso alcolico di 2,10 grammi per litro. Considerati i risultati l’automobilista è stato immediatamente denunciato per guida in stato di ebbrezza, la sua auto è stata posta sotto sequestro (e trasferita al deposito giudiziario); la patente gli è stata ritirata. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Simona Duci
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1