A caccia di un lavoro Una marcia in più per tredici giovani

Il lavoro è un miraggio? La parola chiave è formazione. Come quella, gratuita, offerta dal corso (concluso da poco) di 100 ore per operatori di quadri elettrici, cablatori e addetti all’utilizzo del controllore logico programmabile organizzato dalla Fondazione Scuola cattolica di Valle Camonica nell’ex sede di Breno della Scuola edile bresciana. IL CICLO di lezioni teorico pratiche voleva sviluppare le competenze richieste dal mercato del lavoro, e facilitare naturalmente l’inserimento lavorativo in azienda. Hanno partecipato tredici giovani disoccupati che potrebbero vedersi schiudere l’opportunità di un posto, dopo che alcune imprese del territorio avevano manifestato ad Axl formazione, un’agenzia per il lavoro, di essere alla ricerca di figure professionali proprio nel settore elettrico. L’organizzazione dello stage è quindi stata affidata alla Fondazione, che dopo aver rilevato con successo la Scuola edile (oggi conta ben 200 studenti) ha gestito il percorso formativo con docenti, liberi professionisti e artigiani che operano anche nel Cfp «Padre Marcolini». È la prima volta che la Fondazione collabora con Axl, e così, alla presentazione dell’iniziativa accanto a Luca Melino, direttore dell’ente di formazione e amministratore delegato della Fondazione, c’erano il responsabile nazionale Claudio Fortunato e Anna Recaldini, coordinatrice di gestione e manager di Axl a Darfo, e Elisa Cristinelli, responsabile della selezione del personale della stessa agenzia per il lavoro. LA FONDAZIONE Scuola cattolica non è nuova nella formazione professionale sul territorio, che viene svolta parallelamente al dialogo con diverse aziende della valle e all’attenzione al mercato del lavoro. Ora l’attenzione del direttore Luca Melino e della Fondazione si sposta anche verso il settore meccanico», l’altro ambito che in valle sembra offrire possibilità di inserimento lavorativo ai giovani, e in tempi e modi da definire altri percorsi intensivi potrebbero essere avviati. •

L.RAN.

Suggerimenti