CHIUDI
CHIUDI

26.05.2019

A piedi tra le meraviglie della Via di Carlo Magno

Domenica scorsa è andata in scena la prima tappa, e la «Via di Carlo Magno» è stata percorsa da Breno a Cedegolo con gli accompagnatori dell’associazione LOntànoVerde, ovvero una guida ambientale escursionistica e Andrea Grava, l’amante dell’arte e del trekking che ha curato la mappatura e la promozione del tracciato. Questa mattina, il percorso fra natura e arte (circa 19 chilometri di media difficoltà) adatto a camminatori abbastanza in forma verrà affrontato per la seconda volta, nella tappa da Cedegolo a Edolo che passerà per Andrista, Malonno, Rino (col parco archeologico del Coren de le Fate) e raggiungerà Sonico. Da qui inizierà una salita abbastanza impegnativa che si concluderà a Edolo verso le 17,30, dopo aver attraversato i boschi che conducono a Mù Alto, dove si ammireranno i resti delle mura perimetrali del castello del XIII secolo. I partecipanti potranno poi tornare al punto di partenza col treno che partirà da Edolo alle 17,54. E il via? Ci si ritroverà alle 9,30 nella stazione di Cedegolo e lungo il cammino si consumerà il pranzo al sacco. Le donazioni raccolte verranno reinvestite nel Cras del Parco dell’Adamello. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1