CHIUDI
CHIUDI

17.08.2019

Al Vivione chiuso a metà non passa lo «straniero»

Il Passo del Crocedomini ha riaperto il 13 agosto, così almeno a Ferragosto gli operatori hanno potuto consolarsi di una stagione per il resto disastrosa. Eppure è trascorso quasi un anno dalla tremenda bufera che ha sconquassato la Valcamonica in ottobre, compromettendo la viabilità e costringendo la Provincia a chiudere le strade il tempo necessario per rimediare. Già, il tempo necessario; forse un po’ troppo a dire il vero. Ne sanno qualcosa anche al Passo del Vivione tra Forno Allione e Schilpario, formalmente off-limits con tanto di avviso. Solo che gli automobilisti della zona se ne infischiano bellamente, spostano le barriere di cemento poste a chiusura o le aggirano per salire e scendere a piacimento. Sullo sfondo lo sconforto del titolare del rifugio al Passo, con il cassetto desolatamente vuoto perché i turisti si affidano al ligio navigatore che avverte della chiusura e allora cambiano strada.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1