CHIUDI
CHIUDI

01.08.2020 Tags: Borno

Borno, il centro è più bello senza automobili

L’agosto di Borno sarà all’insegna della pedonalizzazione (parziale) del centro
L’agosto di Borno sarà all’insegna della pedonalizzazione (parziale) del centro

L’obiettivo è rendere il cuore commerciale e sociale del paese sicuro e ospitale, più bello da vivere non solo per i turisti ma anche per i cittadini. È per questo che l’amministrazione comunale di Borno ha fatto una scelta importante: da oggi al 30 agosto, dalle 17 alle 22, la fascia oraria di maggiore affluenza, verrà interamente chiusa al traffico l’area Ztl; un divieto che riguarda anche i residenti. «L’idea è quella di rendere più appetibile la piazza sempre molto frequentata - spiega il primo cittadino Matteo Rivadossi -, invitando bornesi e turisti a godersi via Vittorio Veneto, i negozi, i bar e i ristoranti». IN UNA FASE tanto penalizzante per il turismo, la capitale dell’Altopiano del sole prova a difendersi: «Il paese è pieno, le seconde case sono tutte aperte mentre gli albergatori, che accusano ancora il momento difficile, con la loro professionalità stanno reagendo e questo è un ottimo segnale per tutto il territorio. Noi vogliamo dimostrare di esserci, di credere in questo settore, oggi più che mai». Così la scelta di trasformare in un isola pedonale tutta l’area costellata dai sanpietrini è stata naturale e condivisa con i principali attori. In questo modo i pedoni potranno passeggiare, sostare, prendere un caffè o fare acquisti in tutta libertà, con passeggini e bambini piccoli al seguito. «Vogliamo creare un senso di libertà nel nostro bel centro, che sicuramente negli ultimi anni ha pagato la scarsa osservanza della Ztl anche a causa del sistema di controllo degli accessi guasto da tempo. Questo è un primo passo che verrà completato già nel breve periodo con un progetto di riqualificazione e messa in sicurezza». LA SECONDA novità sta proprio qui: sono già pronti 100mila euro per il rifacimento della pavimentazione di via Vittorio Veneto che paga gli anni e il gelo. I lavori inizieranno in autunno e tutta la via tornerà a essere il salotto del paese, in continuità con piazza Giovanni Paolo II. Poi ci sono 45mila euro già messi a bilancio per la sistemazione dei varchi di accesso: verranno eliminati i pilomat e sarà installato un sistema di telecamere che controlleranno gli ingressi, per tornare a classificare la zona come Ztl. Infine, altri fondi collegati al bilancio relativo al 2021 verranno destinati a opere che abbelliranno ulteriormente la zona. •

Claudia Venturelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1