CHIUDI
CHIUDI

31.07.2019

Carambola sulla 42, nove feriti

Una istantanea del teatro dello schianto. FOTO TELEBOARIO
Una istantanea del teatro dello schianto. FOTO TELEBOARIO

La ricostruzione dello schianto sarà compito dei carabinieri di Breno, intervenuti dopo l’allarme ricevuto dalla centrale operativa del 112, ma l’ipotesi più accreditata è che una Renault Captur abbia invaso la corsia di sinistra mentre, all’altezza di Breno, percorreva la statale 42 verso Edolo. Prima il conducente ha urtato un’auto che scendeva, quindi è stata rimbalzata contro il camion che la precedeva. Nella carambola sono state coinvolte anche altre due autovetture che viaggiavano in direzione Sud e che hanno tamponato il veicolo che le precedeva. Nove in totale le persone rimaste coinvolte e ferite, due delle quali sono state ricoverate nell’ospedale civile di Brescia in condizioni serie. SONO state entrambe soccorse dall’elicottero del 118 di Brescia che ha fatto la spola (gli altri velivoli erano impegnati in altre situazioni di emergenza) per garantire la massima rapidità d’intervento. Nessuno, comunque, sarebbe in pericolo di vita. La superstrada è stata chiusa al traffico per più di due ore: tanto è servito ai sanitari per prestare soccorso a tutti e ai vigili del fuoco di Breno e Darfo, intervenuti per estrarre i feriti dalle lamiere e bonificare il manto stradale invaso dai detriti e dagli oli delle auto incidentate. I mezzi sono stati recuperati dai carri attrezzi e i rilievi affidati alle pattuglie dei carabinieri di Breno, intervenute con i colleghi nel Nucleo operativo radiomobile. Sul posto anche due ambulanze di Camunia soccorso e l’automedica dell’ospedale di Esine. Ospedale dove sono arrivati gli altri sette feriti, fortunatamente lievi. Inutile dire che le strade alternative alla statale 42 sono andate in tilt: la situazione è tornata alla normalità solo dopo le 17. •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1