CHIUDI
CHIUDI

21.12.2019

Dall’edilizia al Piedibus Qui il mondo scolastico è al centro dell’attenzione

L’Istituto comprensivo «Tonolini» di Breno
L’Istituto comprensivo «Tonolini» di Breno

Non ci sono solo le grandi opere a tenere banco a Breno: una notevole attenzione (e investimenti coerenti) è infatti dedicata al mondo della scuola. Se ne occupa il delegato alla Pubblica istruzione e all’Edilizia scolastica Luca Salvetti, che ha presentato in consiglio comunale il Piano per il diritto allo studio 2019/2020 per la cui realizzazione saranno impegnati 340 mila euro. L’attenzione di Salvetti si è concentrata sull’edificio che ospita l’Istituto comprensivo Tonolini, dopo il corposo intervento di ben un milione di euro effettuato in precedenza sull’immobile per la messa in sicurezza sismica e l’innalzamento della resa termica. Recentemente nel comprensivo sono stati sistemati gli ambienti interni, mentre è in corso il rifacimento dei servizi nei tre piani del grande fabbricato. L’intervento verrà ultimato nei primi mesi del prossimo anno impegnando 70 mila euro (55 mila arrivano da finanziamenti statali) e nel 2020 si procederà a una analoga operazione per l’elementare investendo lo stesso importo. Scuola a basso impatto significa anche trasporti alternativi, e Luca Salvetti è molto soddisfatto dall’andamento del «Piedibus», i tragitti a piedi guidati da adulti volontari da e per la scuola che oggi registra 70 «passeggeri»: oggi, durante la festa natalizia dell’Istituto comprensivo, ai piccoli utenti che hanno scelto di camminare anzichè inquinare il delegato all’Istruzione consegnerà come premio annunciato, l’abbonamento al cinema Giardino. NEL PIANO per il diritto allo Studio vengono confermati i precedenti progetti, la scuola di sport, di musica, i corsi di nuoto e di benessere, soddisfacendo le richieste e con un solo rammarico espresso da Salvetti: «C’è stato un grande calo di scolari a causa della diminuzione delle nascite. Oggi a Breno ci sono solo 393 ragazzini in età scolare». Ancora: il delegato ricorda la realizzazione del nuovo ambulatorio medico a Mezzarro, e che sono nella fase finale i lavori per la sala d’attesa. Nel frattempo Salvetti è stato nominato nel Dipartimento regionale Istruzione, Educazione ed Edilizia scolastica dell’Anci Lombardia.

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1