CHIUDI
CHIUDI

13.03.2019

Inquinamento, Oglio bianco di schiuma

La schiuma in discesa verso l’Oglio dal torrente Onera
La schiuma in discesa verso l’Oglio dal torrente Onera

Si parla spesso degli scarichi illegali (soprattutto di reflui zootecnici) nella Bassa, ma anche le valli non scherzano, e l’utilizzo del fiume Oglio o dei suoi affluenti in Valcamonica come pattumiere non è certo un fatto eccezionale. In particolare in passato sono stati registrati alcuni sversamenti illegali la cui origine è stata fatta risalire alle aziende che svolgono la loro attività nella località Onera. Due anni fa, nel tratto di fiume che scorre tra Breno e Cividate, e proprio a partire da Onera, si era formato un lungo serpente di schiuma, mentre lo scorso anno sempre da queste parti qualcuno aveva pensato bene di scaricare nell’alveo idrocarburi che avevano provocato un’ampia chiazza oleosa. La serie si è allungata l’altro ieri, e questa volta i carabinieri forestali avrebbero già individuato l’azienda dalla quale è partito un grande flusso di schiuma bianca che, passando prima dal torrente Onera, è poi finito nell’Oglio. IL NUOVO caso di inquinamento è avvenuto all’altezza della zona industriale all’estremo Nord di Breno, e la segnalazione è partirta da un cittadino che, anzichè girarsi dall’altra parte, poco dopo il mezzogiorno di lunedì ha notato una lunga striscia d’acqua imbiancata fra il torrente e il corpo idrico principale proveniente sicuramente dalla zona industriale. L’uomo ha contattato immediatamente i carabinieri forestali, e i militari hanno provveduto a prelevare campioni della sostanza che a un primo e superficiale esame sembrerebbe vernice: sarà comunque il laboratorio dell’Arpa di Darfo a definirne esattamente la natura aiutando anche nell’identificazione dell’inquinatore ipotizzato dagli agenti. RESTA da determinare anche l’effetto negativo sull’ecosistema fluviale causato da questo nuovo scarico, che è avvenuto poche centinaia di metri a Nord della località Orsino nella quale si trova il campo di gara di pesca gestito dal Circolo pescatori sportivi brenesi. I quali ovviamente non festeggiano. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1