CHIUDI
CHIUDI

08.06.2019

Riqualificazioni e cave Il futuro del fiume Oglio

È stato l’apprezzato direttore del Parco dell’Adamello dal 2010 al 2018, e quest’oggi, un duplice motivo lo riporterà in Valcamonica in qualità di esperto in tutela e gestione delle risorse naturali. Dario Furlanetto, che è stato fra i protagonisti del recupero ambientale e della valorizzazione del corso camuno dell’Oglio, presenterà questa mattina alle 9, nel Palazzo della Cultura di Breno, il libro che ha curato intitolandolo «Il fiume Oglio tra infrastruttura idraulica e giardino», e insieme condurrà i lavori del primo importante appuntamento dell’ottava edizione della Fiera della Sostenibilità nella natura alpina del Parco dell’Adamello. La pubblicazione firmata da Furlanetto ricapitola gli interventi ambientali eseguiti sul fiume e realizzati con il determinante contributo della Fondazione Cariplo, e all’incontro porteranno la loro testimonianza tecnici ed esperti di società ed enti che si occupano di tutela e qualità delle acque e dell’ambiente, e visto il punto di partenza bibliografico si parlerà soprattutto dell’Oglio; del suo sfruttamento idrico e del prelievo di inerti attuato negli anni e ancora presente, a fare da contraltare non proprio incoraggiante a interventi di valorizzazione come la pista ciclabile diretta fino al Po. PARTECIPERANNO ai lavori anche Gianbattista Sangalli, direttore dell’Unità operativa Foreste e Bonifica montana della Comunità, e Alessandro Ducoli, responsabile dell’ufficio Foreste del Parco dell’Adamello, i quali interverranno sulla «Riqualificazione idraulica e forestale lungo il fiume Oglio e il nuovo piano di gestione della vegetazione fluviale». •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1