CHIUDI
CHIUDI

26.03.2019

Serra da «sballo» in camera Arrestato 46enne di Breno

Le piantine sequestrate
Le piantine sequestrate

A tradirlo è stato il forte odore di marijuana che proveniva da una delle stanze, una camera da letto che non utilizzava, della sua abitazione a Breno. Un 46enne camuno, all’interno della stanza aveva realizzato una piccola serra artigianale per la coltivazione della marijuana. Sei le piante che i carabinieri hanno recuperato e messo sotto sequestro. LA SERRA, a detta dei militari entrati in azione, era ben strutturata. L’uomo aveva infatti installato anche un impianto di areazione, deumidificazione e aspirazione. Nel corso della perquisizione sono anche saltati fuori due etti e mezzo di «erba» già essiccata e pronta per essere messa sul mercato della zona. PER IL 46ENNE i guai non erano ancora finiti. I carabinieri all’interno dell’abitazione hanno trovato due pistole e una carabina per cui l’uomo non aveva denunciato il suo cambio di residenza dopo essersi trasferito in provincia di Brescia dalla vicina Costa Volpino. Per lui sono scattate le manette. IL 46ENNE è stato arrestato con l’accusa di produzione e detenzione di sostanze di stupefacenti ai fini di spaccio. Il «coltivatore diretto» di canapa è inoltre stato denunciato a piede libero per la detenzione delle armi non denunciate regolarmente. Nel frattempo è stata avviata la procedura per la revoca del porto d’armi. Ieri mattina in tribunale a Brescia si è tenuta la direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto e al 46enne, tonato subito in libertà, ha concesso l’obbligo di dimora. •

PA.CI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1