CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

Bufera in Valle,
Angolo e
Darfo sott’acqua

La grandine caduta nel tardo pomeriggio a DarfoStrade allagate a DarfoTorrente esonda ad AngoloL’altezza raggiunta dall’acqua in un cortile di Angolo Terme
La grandine caduta nel tardo pomeriggio a DarfoStrade allagate a DarfoTorrente esonda ad AngoloL’altezza raggiunta dall’acqua in un cortile di Angolo Terme

Giuliano Ganassi Paolo Cittadini Un’ora di bufera nel tardo pomeriggio di ieri ha sconvolto la Valle Camonica tra Darfo Boario Terme e Angolo Terme. Strade trasformate in fiumi, improvvise cascate dalle montagne e poi cantine e abitazioni al piano terra ( che in alcuni casi sono state costruite sotto il livello del terreno) allagate. La più classica, e fragorosa, delle bombe d’acqua ha mandato in tilt questo tratto della valle provocando danni e paura. Almeno 150 le chiamate arrivate alla centrale operativa dei Vigili del Fuoco tra le 18 e le 19.30. «L’acqua scesa dalla montagna ha preso velocità e si è infilata dove ha trovato spazio - spiega chi è intervenuto nel momento più intenso dell’emergenza - I tombini non sono stati in grado di far defluire l’acqua che in alcuni punti ha raggiunto anche il metro e mezzo». AD ANGOLO TERME prima è scesa una pioggia fitta, poi è arrivata la grandine che ha in fretta imbiancato il paese e quindi si è abbattuto un vero e proprio muro di acqua diluvio. La situazione più allarmante si è vissuta sul ponte situato all’ingresso del centro camuno. Il ruscello della valle, che in passato non aveva creato problemi particolari, è esondato e ha allagato il ponte che i Vigili del Fuoco per precauzione hanno deciso di chiudere una decina di minuti per consentire di fare defluire l’acqua. I piani bassi delle case e un esercizio pubblico situati nella zona sono stati completamente allagati. In particolare l’abitazione vicina alla «Valletta» è stata letteralmente attraversata dall’acqua e dal fango. Impressionanti le immagini e i filmati dell’alluvione arrivati da Angolo e Darfo e rimbalzati in tempo reale sui social. Garage allagati anche nel complesso residenziale situato a una cinquantina di metri dal ponte. Difficile la situazione anche nel centro di Angolo Terme dove l’edificio che ospita gli ex ambulatori, da alcuni anni chiusi, è stato sommerso dall’acqua fino quasi al primo piano. Segnalati anche alcuni smottamenti che dovranno essere valutati nelle prossime ore. Una famiglia è stata costretta a lasciare la propria abitazione invasa dall’acqua che ha reso inagibile l’ambiente. Le due persone sono state prese temporaneamente in carico dal Comune che ha trovato per loro un alloggio di fortuna. PROBLEMI dello stesso tenore anche a Darfo dove una delle zone più colpite è stata quella di via Calatafimi dove l’acqua caduta nel giro di un’ora ha trasformato il tardo pomeriggio in un autentico incubo per i residenti. Una volta cessata la pioggia, l’emergenza è fortunatamente rientrata. Sistemati i tombini, ripulita la strada provinciale e chiuse alcune aree ritenute pericolose per l'incolumità dei cittadini la situazione si è stabilizzata. Nelle prossime ore sarà possibile stilare una conta dei danni provocati da questa violenta perturbazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuliano Ganassi Paolo Cittadini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1