Caro energia, corsa al risparmio

Il sindaco Dario Colossi
Il sindaco Dario Colossi
Il sindaco Dario Colossi
Il sindaco Dario Colossi

È stato il suo cavallo di battaglia nei dieci anni in cui ha amministrato Rogno (Bg) e ancora oggi gli viene riconosciuto. Ora Dario Colossi mette mano al settore rifiuti anche nella sua nuova sfida a Darfo Boario Terme: in consiglio comunale è stato approvato il nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti che apporta qualche modifica a quello in essere, 43 pagine che contengono tra le altre cose nuove multe e sanzioni per chi non rispetterà le regole (demandato alla Polizia locale il controllo) e nuove responsabilità nel merito per chi organizzerà su suolo pubblico manifestazioni ed eventi. Un regolamento che vuole incentivare sempre di più i cittadini a fare la differenziata (a Darfo è arrivata la raccolta puntuale) ha spiegato l’assessore Dario Bonfanti «perché deve passare il messaggio che questo comporta maggior tutela per l’ambiente, un risparmio per il comune e preserva il decoro urbano. Si occupa di tutto il territorio comunale provando ad incentivare (anche a Rogno era stato fatto) il compostaggio casalingo e la riduzione dello spreco alimentare». Per quanto riguarda le feste l’indirizzo è chiaro «utilizzare materiale bio-compostabile o meglio ancora materiale lavabile». Non è stato l’unico tema di un consiglio comunale filato liscio verso la fine. All’ordine del giorno anche il delicato tema dei rincari energetici, che in città chiederà sacrifici anche a studenti e atleti: «Il Comune di Darfo l’anno scorso ha speso circa 300mila euro per il riscaldamento delle sue strutture, spendendo poco più di un euro al metro cubo – ha commentato il consigliere Marco Mora -. Quest’anno è ancora difficile fare una proiezione esatta, ma se ragioniamo sui 2,5 euro al metro cubo, è facile fare il calcolo: andremmo a spendere 700/750mila euro. Un comune come Darfo evidentemente deve mettere in campo anche scelto impopolari». Si è parlato di riduzione, anche drastica delle temperature delle palestre (usate dalle scuole e dalle società sportive), e rimodulazione del riscaldamento nelle strutture, evitando laddove possibile, di scaldare i corridoi. •. C.Ven.