CHIUDI
CHIUDI

23.05.2019

Cividate, un avvocato lancia la sfida al sindaco

Cirillo Ballardini
Cirillo Ballardini

Un commercialista, sindaco uscente, e una giovane avvocata. È sfida a due a Cividate per la fascia tricolore. Cirillo Ballardini, 42 anni, leader di «ProgettiAMOcividate», e Valentina Damiola, 32 anni, capolista di «Cividate nel futuro», mettono a confronto i rispettivi programmi e il loro «pensare» della gestione della cosa pubblica. E se il primo cittadino uscente mantiene la linea e l’impostazione dei precedenti cinque anni e quindi si muove nel segno della continuità, l’aspirante sindaco conta di portare nell’amministrazione comunale una ventata di freschezza, supportata da «idee concrete e fattibili». Cirillo Ballardini rivendica la matrice civica della lista, con i suoi componenti che «si impegneranno avendo come unico obiettivo: quello di amministrare il nostro Comune. Convinti che il futuro di Cividate non potrà prescindere dalla collaborazione e sinergia con i comuni a noi vicini». Il sindaco uscente tiene a motivare il nome del suo gruppo «ProgettiAMOcividate», che nel «piccolo gioco di parole nasconde una semplicissima verità: per essere amministratori pubblici serve innanzitutto passione e appunto amore per il proprio territorio». Il (ri)candidato sindaco nel suo indirizzo di saluto agli elettori manifesta soprattutto la volontà «di poter proseguire e portare a termine le azioni intraprese in questo primo mandato amministrativo, dal completamento e inaugurazione del nuovo museo in centro al paese, alla realizzazione di quelle opere strutturali già previste e finanziate». Valentina Damiola tiene subito a puntualizzare che «ci avviciniamo alla gestione della cosa pubblica con la determinazione di chi avvia un nuovo progetto, senza tuttavia dimenticare le esperienze maturate nelle amministrazioni precedenti. Con tale proposito vogliamo dedicarci unicamente alle nostre proposte per il prossimo quinquennio, senza perdere tempo in inutili contrapposizioni ideologiche e personali con gli avversari». La candidata sindaco di «Cividate nel futuro», che definisce il suo programma come un condensato di sole «idee concrete e fattibili», garantisce «il massimo impegno da parte di tutti al servizio dei concittadini e, ancor di più, la nostra presenza assidua e costante sia in Comune che nella vita quotidiana del paese, al fine di raccogliere le varie istanze dei nostri compaesani». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1