Connessione veloce arriva la fibra ottica

Erano attesi da tempo, e tra didattica a distanza e smart working, negli ultimi mesi si sono resi sempre più necessari. I lavori per la posa della fibra ottica a Borno erano stati annunciati già alla fine del 2018, ma burocrazia prima e il Covid poi hanno fatto slittare le opere. Il cantiere aprirà domani e in sei mesi promette di rivoluzionare la velocità della rete internet. «Un passo quanto mai fondamentale - ha detto il vicesindaco Betty Cominotti - soprattutto di questi tempi in cui molti lavoratori sono costretti allo smart working e la scuola è alle prese con la didattica a distanza». L’alta velocità della rete internet oggi è fondamentale anche in un piccolo paese di montagna, «per garantire la fruibilità di internet ai privati, alle aziende, al comparto turistico, ai nostri ospiti e per stare al passo con i tempi - continua - questo è un passo indispensabile». L’amministrazione dopo aver incontrato Enel e Comunità montana per i primi passaggi tecnici ha dato il via libera a «Open Fiber», l’azienda che a livello nazionale si occupa della partita, che a sua volta ha incaricato la società Valtellina che si è aggiudicata l'appalto. «Crediamo molto in questo progetto perché crediamo nella tecnologia per migliorare anche i territori geograficamente più svantaggiati. Noi abbiamo ancora molte aree dove internet non funziona a dovere; ecco, vogliamo arrivare anche lì e offrire un servizio migliore a tutti, dagli studenti alle aziende». Il riferimento è soprattutto a Paline, la frazione al confine con la Valle di Scalve che ha sempre sofferto perché spesso dimenticata: «Arriveremo anche lì, nel tentativo di avvicinare sempre di più le periferie» promette Cominotti. •

C.VEN.

Suggerimenti