CHIUDI
CHIUDI

26.05.2019

Due baby «pusher» presi in trappola

Ancora un giro di spaccio tra gli studenti scoperto dai carabinieri
Ancora un giro di spaccio tra gli studenti scoperto dai carabinieri

In manette, a distanza di poche ore l’uno dall’altro, sono finiti due giovanissimi sorpresi dai carabinieri della compagnia di Breno con addosso dello stupefacente. Nei guai sono finiti un diciassettenne e un ragazzo appena maggiorenne. Il primo ad essere fermato è stato il maggiore dei due. Il ragazzo invece che andare a scuola ha preferito raggiungere la frazione di Corna, a Darfo Boario Terme, e lì i militari lo hanno visto appartarsi con un gruppetto di quattro ragazzini e cedere dello stupefacente a uno di loro, un sedicenne. I CARABINIERI lo hanno fermato e dopo una notte in camera di sicurezza ieri mattina è comparso davanti al giudice che ha convalidato il provvedimento. È invece stato collocato in una comunità il più piccolo dei ragazzi fermato dai carabinieri di Breno. Il ragazzo è stato intercettato nei pressi di una scuola e alla vista dei carabinieri ha provato a fare finta di nulla. Il tentativo è andato a vuoto ed è stato così bloccato dai carabinieri che gli hanno impedito di allontanarsi e lo hanno quindi controllato. NEGLI SLIP il diciassettenne, che con sé aveva un bilancino, aveva nascosto 13 grammi di hashish. I carabinieri hanno voluto controllare anche il contenuto del suo zaino e all’interno hanno trovato altri 40 grammi di «fumo» e 500 euro in contanti. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1