CHIUDI
CHIUDI

21.05.2019

Fucine invita tutti a una grande riscoperta fatta di arte e musica

Una immagine di repertorio de «Le fudine»
Una immagine di repertorio de «Le fudine»

Conto alla rovescia iniziato per «Le fudine 2019»: la festa che porta in scena arti, mestieri e sapori a Fucine di Darfo e che aprirà i battenti venerdì (la chiusura domenica) dopo aver esaurito un calendario eventi che cresce di anno in anno. Organizzate dall’associazione Casa di Zaccaria, Le fudine prenderanno vita dentro il borgo, tra la gente che lo vive quotidianamente e che per l’occasione ospiterà artisti, musicisti e visitatori. «Il nostro obiettivo è aprire il paese, farlo conoscere - ricorda Michela Camossi, presidente dell’associazione -. Quest’anno abbiamo coinvolto molti giovani e selezionato il più possibile gli espositori, gli artigiani e gli artisti». Leggermente cambiato il percorso, che permetterà una vera e propria (ri)scoperta del borgo «grazie alla disponibilità del paese e delle famiglie che ci apriranno il mulino e l’antica segheria, entrambi sede dei concerti». La grande novità di quest’anno è il progetto artistico intitolato «Storie di coraggio, racconti di leggende» che coinvolge sette artisti, tutti giovani: «Abbiamo ideato questo progetto - spiega Mauro Fontana - chiedendo a ogni creativo di reinterpretare con l’arte un racconto di vita, oppure le vicende esistenziali particolari di alcuni personaggi che hanno vissuto a Fucine. Gli artisti lavoreranno, a seconda del tema, in diversi punti del paese e le opere poi resteranno alla comunità». ACCANTO a tutto ciò anche la mostra fotografica «Panta rei», che racconta con le immagini di Dario Bonzi e Fabio Sandrini la trasformazione dell’acqua. Ma anche le serate musicali: venerdì l’apericena con «Jazz cortex», sabato il concerto di «Dellim farmer» e domenica la chiusura con «Le Ratatue». Ci sarà anche il punto ristoro, che per il pranzo di domenica invita la comunità a condividere questo momento. Non mancherà lo sport: sabato pomeriggio alle 15 con la gara «Darfo-Cervera» del circuito Valle dei segni mountain cup. Per raggiungere Fucine è stato messo a disposizione anche quest’anno il bus navetta gratuito che parte dalla piazza del mercato di Darfo e che passa anche dalla chiesa nuova.

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1