CHIUDI
CHIUDI

16.03.2019

I criminali dell’ambiente vanno all’assalto del bosco

Il terreno attraversato dal fuoco
Il terreno attraversato dal fuoco

È sicuramente doloso l’incendio che ieri pomeriggio è stato appiccato nel bosco tra Ossimo Superiore e la località Creelone. In pochi minuti le fiamme hanno inghiottito la vegetazione e il sottobosco, ancora secco dopo giorni di bel tempo e vento. La segnalazione è arrivata da una cittadina di Ossimo e subito sono entrate in azione le squadre Aib della Comunità montana: oltre a quella locale quelle di Borno, Malegno, Breno e Piancogno, il Gicom e i vigili del fuoco permanenti di Darfo e volontari di Breno. «Hanno evitato il peggio - commenta il primo cittadino Cristian Farisè arrivato immediatamente sul posto -, ci si è mossi con efficienza e solo il pronto intervento ha evitato guai peggiori». Nessuno è rimasto ferito, ma sono andati in fumo tre ettari di bosco. Le fiamme erano ben visibili anche dall’altro lato della vallata e segnalazioni sono arrivate pure dalla Valgrigna. «Torniamo a sottolineare il periodo di massima allerta - ricorda Giambattista Sangalli, responsabile delle squadre per la Comunità montana -, non si possono accendere fuochi e bisogna fare attenzione a ogni singolo comportamento». A rendere difficile il lavoro sul campo ieri ci si è messo anche il vento: le operazioni di spegnimento e bonifica si sono concluse soltanto attorno alle 18. •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1