CHIUDI
CHIUDI

17.11.2019

Il pusher con l’autista faceva grandi affari

Secondo i carabinieri di Darfo Boario Terme che li hanno arrestatoi nelle scorse ore, i due tra la fine del 2018 e maggio 2019 si sarebbero resi protagonisti di circa 400 cessioni di stupefacente a una quarantina di clienti. Le manette sono scattate ai polsi di un 37enne di Darfo e di un 47enne di Artogne. La coppia di pusher, il 37enne era già stato arrestato nel 2011 e in quel frangenti i carabinieri gli avevano sequestrato denaro e un conto corrente per un valore di circa 200mila euro, si offriva di consegnare la cocaina a domicilio o nei pressi di alcuni locali pubblici del centro di Darfo. Il 37enne, che non aveva la patente, si faceva accompagnare agli appuntamenti dal complice che rivestiva a tutti gli effetti il ruolo di autista. Per loro l’importante era quello di non far entrare in casa i clienti tossicodipendenti per evitare di insospettire i carabinieri. Una precauzione inutile: i militari li hanno seguiti e fotografati prima di riuscire ad arrestarli. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1