CHIUDI
CHIUDI

19.06.2019

Passaporti più facili Una nuova proroga per il decentramento

Non era difficile prevederlo, ma adesso c’è anche la certezza che il servizio funziona, eccome. E alla luce del successo, e nonostante il recente cambio al vertice in Questura (che da questo punto di vista non ha cambiato nulla ma confermato la politica di avvicinamento), Darfo continuerà a sfornare passaporti per altri sei mesi. Sempre nel distaccamento della polizia stradale che ha offerto questo prezioso servizio decentrato fino a oggi. LA NUOVA proroga di quello che di fatto è ancora una attività sperimentale consente ai cittadini della Valcamonica «di evitare inutili chilometri per poter ottenere questo documento - ha commentato il nuovo questore di Brescia Leopoldo Laricchia -. Grazie a questo sportello vengono qui nella sede della polizia stradale, consegnano le pratiche e poi tornano a prendere quanto richiesto». Il secondo rinnovo arriva alla luce dei numeri: «Dal luglio 2018 a quest’anno - ricorda Oliviero Valzelli, presidente della Comunità montana - a Darfo sono stati emessi 1.927 passaporti». Numeri importanti, che confermano la necessità del decentramento degli uffici come questo per un territorio che già paga numerose difficoltà. Il nuovo protocollo d’intesa firmato a Darfo sarà valido fino alla fine dell’anno, e l’attività si svolgerà secondo le modalità già note: è attivo un servizio di prenotazione telefonica al 320 4212885 da chiamare il lunedì, il mercoledì e il venerdì tra le 8,30 e le 12. QUESTA È l’attualità della Valcamonica, ma presto potrebbe diventare operativo un potenziamento dell’attività, «vista la dislocazione territoriale della Valcamonica rispetto all’Ufficio passaporti di Brescia - prosegue il Questore -; riusciremo così a raggiungere l’obiettivo di ridurre costi e tempi per i nostri concittadini». «Un importante progetto pilota - aggiunge il presidente Valzelli commentando questa attività - che nei giorni scorsi è stato replicato in altri territori di montagna, parliamo della provincia di Bergamo, a conferma della sua validità». •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1