CHIUDI
CHIUDI

12.06.2019

Due arresti in poche ore per traffico di cocaina

Lo stupefacente sequestrato
Lo stupefacente sequestrato

Il traffico di stupefacenti non è una questione di etnia; e così, negli ultimi giorni i carabinieri che fanno capo alla Compagnia di Breno hanno arrestato per spaccio un 34enne di origine nordafricana e un camuno Doc. Il primo, residente a Piancogno e tenuto sotto controllo a distanza da qualche tempo anche per effetto dei suoi precedenti specifici, ha subito domenica una perquisizione domiciliare chiesta e ottenuta dai carabineri di Darfo. I militari lo hanno trovato in compagnia di una ragazza camuna, e si sono sentiti dire che in casa non c’era nulla. Un fatto confermato dalla perquisizione. È però saltata fuori una chiave estranea all’abitazione: era quella della cantina, e qui gli agenti hanno trovato 50 grammi di cocaina e due etti di hashish. Arrestato, il 34enne è stato sottoposto dal giudice agli arresti domiciliari in attesa del processo. Lo stesso trattamento deciso dal magistrato per un 37enne esinese fermato alla guida della sua automobile da una pattuglia dell’Arma della stazione di Pisogne. Insospettiti dal suo nervosismo, i carabinieri lo hanno perquisito trovandogli addosso quasi 25 grammi di cocaina e arrestandolo con l’accusa di spaccio. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1