CHIUDI
CHIUDI

28.05.2019

Masneri rimane in sella «Operativi senza indugio per attuare il programma»

La squadra del riconfermato sindaco edolese Luca Masneri
La squadra del riconfermato sindaco edolese Luca Masneri

Luca Masneri si è confermato sindaco di Edolo con un largo margine su Ivan Moles. Alla guida di «Io Amo Edolo» ha ottenuto 1.659 consensi (2.881 gli elettori ai seggi, 60 le schede bianche e nulle), mentre lo sfidante di «Insieme Edolo vive» ne ha avuti 1.162. Che la sfida finisse con uno scarto così netto non se lo aspettava (quasi) nessuno. Fino alla vigilia molti sostenevano che il confronto si sarebbe risolto per un pugno di voti. Dopo la proclamazione Masneri dice che «la vittoria era alla nostra portata e sono felice per l’ampiezza del risultato, che gratifica soprattutto la bontà del lavoro fatto nel mandato appena archiviato». Ora intende dare un nuovo smalto turistico alla cittadina intensificando i rapporti con l’alta Valle, affrontare la questione viabilità verso Aprica e Ponte di Legno (qualche giorno fa il ministro Toninelli ha annunciato il via alla variante in galleria da 60 milioni alla statale del Tonale) e concretizzare il depuratore consortile. «IN CAMPAGNA elettorale abbiamo presentato un programma molto impegnativo e ci metteremo subito al lavoro per mantenere gli impegni - assicura Masneri -. La nostra è stata una campagna sui temi, per alcuni lati molto dura: non sono mancati attacchi anche di natura personale e qualcuno ha tentato di trasformare queste elezioni in un referendum pro o contro il sottoscritto. Noi abbiamo ritenuto di concentrarci invece sulle cose importanti da fare, per cui tanti progetti, ma anche la prosecuzione dei lavori in itinere. Ringrazio gli edolesi che ci hanno sostenuto. Hanno espresso il desiderio di avere una comunità serena e che hanno sancito la volontà di parlare di fatti concreti e non di altro». Realista lo sconfitto: «Sapevamo che era dura - dice Moles -, ma abbiamo ritenuto doveroso provarci per fornire un’alternativa a tutti i nostri concittadini che non si sentivano rappresentati. Ci apprestiamo a cinque anni di opposizione concreta, stimolante ma costruttiva. Speriamo che la maggioranza ci dia la possibilità di lavorare insieme per migliorare il nostro paese».

L.FEBB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1