CHIUDI
CHIUDI

31.03.2019

Primariati, il puzzle è completo

L’ospedale di Valcamonica di Esine
L’ospedale di Valcamonica di Esine

Un’ultima serie di nomine ufficializzate nelle ultime ore per i vertici di quelle che vengono definite strutture complesse ha completato il quadro dell’Asst di Valle Camonica immaginato dal nuovo direttore generale della stessa azienda, Maurizio Galavotti. L’ultimo elenco comprende altri quattro responsabili (gli ex primari), e ha esaurito per ora la necessità di coperture delle Unità operative. I nuovi arrivati (o quasi) si sono presentati in ospedale a Esine. I nomi? Due le donne. Roberta Marchione, nuova direttrice di Anatomia patologica: 50enne, laziale di Sora, ha operato nel ruolo di dirigente medico specialista in Anatomia patologica in diverse strutture private e successivamente negli ospedali Belcolle di Viterbo e San Giovanni Calibita-Fatebenefratelli di Roma, per approdare nel 2007 a Esine. Graziella Bonetti, bergamasca 51enne di Lovere, è la nuova responsabile del laboratorio di analisi: arriva dall’Asst Spedali civili di Brescia, dove ha lavorato dal 1999 come dirigente medico nel medesimo settore, diventando referente informatico e di specialistica ambulatoriale. Dal 2010 al 2015 ha diretto la Struttura semplice per Attività diagnostiche d’emergenza. L’area integrata Prevenzione attività legali è stata affidata dal direttore generale a Sandro Poggio, 60enne veronese che ha alle spalle una lunga carriera come dirigente medico specializzato in Igiene, Epidemiologia, Prevenzione e Sanità pubblica, e incarichi di rilievo nell’ex Ussl di Montichiari e nell’ex Asl di Brescia (ora Ats). Infine, Mauro Barcella assume la direzione di Anestesia e rianimazione: 60enne di Clusone, è stato dirigente medico nell’ospedale civile di Brescia e nei Riuniti di Bergamo per poi prendere servizio a Esine nel 2007. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1