Il futuro della montagna All’Unimont si fa il punto

L’esterno dell’Università della montagna di Edolo
L’esterno dell’Università della montagna di Edolo
L’esterno dell’Università della montagna di Edolo
L’esterno dell’Università della montagna di Edolo

Non è un convegno a porte chiuse, ma anzi offre 120 posti, quello che sarà ospitato domani dalle 15,30 dall’Unimont di Edolo: si parlerà del decreto legge sulla montagna e la green community col titolo «Nuove prospettive per i Comuni montani». Al tavolo dei relatori si alterneranno politici e numerosi addetti ai lavori. Dopo i saluti portati tra gli altri dal rettore dell’Università degli Studi di Milano da cui dipende il polo edolese, Elio Franzini, coordinati dal sindaco di Edolo, Luca Masneri, nel suo ruolo di coordinatore del tavolo tecnico nazionale per la montagna, interverranno gli assessori regionali Massimo Sertori e Alessandro Mattinzoli, la ministra per gli Affari regionali e le Autonomie Mariastella Gelmini, l’eurodeputato Alessandro Panza, il vicepresidente dell’Anci Roberto Pella, Bruno Bettinsoli (del Dipartimento piccoli Comuni dell’Anci Lombardia), Stefano Costa (Anci Piemonte) e Tiziano Maffezzini, presidente dell’Uncem Lombardia. La parte finale del convegno sarà dedicata al dialogo col direttore di Confindustria Belluno Dolomiti, Andrea Ferrazzi, e col presidente di Confartigianato Lombardia. Seguirà una tavola rotonda con tutti i rappresentanti del mondo delle professioni della montagna. Per partecipare bisogna scrivere a segreteriasindaco@comune.edolo.bs.it. •. L.Febb.