CHIUDI
CHIUDI

24.11.2020

In Val Palot tutto pronto con la neve dei cannoni «L’agonismo ci salverà»

La Val Palot potrà ospitare l’attività degli atleti agonisti
La Val Palot potrà ospitare l’attività degli atleti agonisti

«Appena pronti, apriamo!». Le indiscrezioni sull’imminente decisione del Governo di bloccare le vacanze sulle piste, non ha sciolto come neve al sole l’ottimismo dei gestori dell’impianto di risalita della Val Palot, un piccolo gioiello. Nicoletta Merighetti e Silvano Sorio, marito e moglie, titolari della Dnf Sport, non mollano. In queste ultime ore i 18 cannoni disposti sulle due piste del comprensorio funzionano ininterrottamente, grazie alle basse temperature che, se costanti, manterranno la neve artificiale prodotta con l'acqua del torrente che scorre ai piedi dello skilift. «Siamo praticamente certi di potere partire con l'attività - annuncia Merighetti - il nostro target è quello dell'agonismo: la Val Palot è la culla esclusiva di Sci Club e le società sportive professionistiche. Le nostre piste sono adatte, a detta di tutti, agli allenamenti in preparazione della stagione sportiva». Nel corso degli anni infatti, sui monti alle spalle del capoluogo Pisogne, si sono alternate le nazionali di sci alpino, tra cui anche quella italiana, maschile e femminile. «Il decreto e le direttive della Federazione – continua Nicoletta Merighetti – sancisce che c'è la possibilità, per le categorie Giovani e Master fino ai 44 anni, di allenarsi. Da lunedì, probabilmente, questa possibilità verrà data alle categorie children e ai pulcini. Quindi, lo possiamo dire: siamo pronti e carichi per affrontare la nuova stagione sciistica». PER ORA I CANNONI spara neve stanno imbiancando la parte bassa della pista: l'obiettivo è quello di arrivare fino alla sua sommità, sperando che le temperature si mantengano sotto gli zero gradi. «Anche quest'anno – conclude la titolare della società – vogliamo riproporre il progetto “Anche io posso imparare a sciare”, in cui daremo la possibilità a 100 bambini tra i 5 e i 10 anni di approcciarsi allo sci, in modo totalmente gratuito ed in tutta sicurezza, fornendo anche l'attrezzatura. È la terza edizione, e in passato l'iniziativa ha coinvolto centinaia di baby sciatori».

ALESSANDRO ROMELE
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1