CHIUDI
CHIUDI

08.12.2019

La «nuova» Anpi riparte dalle scuole

I nuovi vertici dell’Anpi di Valcamonica
I nuovi vertici dell’Anpi di Valcamonica

Il neo presidente Luca Santi è «un’Anpi camuna più giovane, fresca ed attuale» quella uscita dalla recente assemblea congressuale. Diretta conseguenza di un progetto di rinnovamento del «direttivo coordinato con saggezza e impegno da Pietro Avanzini, che sarà presidente onorario» che è nato dalla volontà di «dar vita a un nuovo corso nel quale siamo riusciti a sensibilizzare con successo un buon gruppo di giovani». PROPRIO SANTI, già impegnato nell’Associazione nazionale partigiani d’Italia come segretario, affiancato dalla vice Rosa Pedersoli e da Nadia Facchini, responsabile della commissione Scuola, ha presentato il nuovo direttivo e i programmi dell’Anpi camuna. Fanno parte del consiglio Giovanni Magri, Elisabetta Vaira, Noris Martinelli, Ermanno Poiatti, Alessandra Milani, Valerio Moncini, Matteo Furloni, Mario Piali, Alessio Domenighini e Giacomo Manganoni. Il futuro? In sintonia con Fiamme verdi e Associazione ex internati, l’Anpi continuerà promuovere la memoria e i valori della Resistenza, difendendo la Costituzione e la democrazia oggi minacciate da rigurgiti di stampo fascista. LO FARÀ avviando nelle scuole «una reale educazione civica utile a trasmettere ai ragazzi la memoria storica e valoriale. Ci impegneremo nella ricerca di vicende singole e familiari - prosegue Santi - che riguardano combattenti per la libertà poco conosciuti e dei quali purtroppo non esiste un elenco ufficiale». Sempre parlando di scuole, i buoni risultati ottenuti fin dal 2005 dalla commissione tematica gestita con le Fiamme verdi sono stati sottolineati da Nadia Facchini: «I ragazzi, che per noi costituiscono una ricchezza, sono attivi e vogliono conoscere i temi resistenziali. Per questo motivo quest’anno li abbiamo coinvolti nelle celebrazioni e nelle iniziative per il centenario della nascita di Luigi Ercoli, una delle maggiori figure della Resistenza nel Bresciano». •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1