CHIUDI
CHIUDI

18.09.2020 Tags: Darfo Boario Terme

Lo scampanio dà fastidio Un taglio ai rintocchi

Le campane suonano troppo, il volume è alto e disturba la quiete pubblica. Così la titolare di un'attività ha deciso di comunicare alla parrocchia di Gorzone di Darfo il fastidio suo e dei suoi ospiti. Ne sono seguiti incontri e tentativi di far coincidere una tradizione millenaria, che va oltre la fede, con le esigenze dei tempi che cambiano. Il rintocco delle ore viene interrotto così alle 22 e riprende alle 7 del mattino successivo, mentre nei giorni festivi il suono delle campane delle 7 si riduce di un minuto passando da un minuto e 30 a 30 secondi. Il consiglio pastorale, chiamato ad esprimersi sulla mediazione proposta dal sindaco Ezio Mondini, dopo vari interventi ha deciso di avvallarla con otto voti favorevoli e uno contrario. Contraria e contrariata anche la popolazione di Gorzone che non trova in questa scelta il giusto equilibrio chiesto dalle piccole comunità tanto legate alle tradizioni. «Abbiamo cercato di mediare» chiarisce il sindaco che con il parroco don Paolo Bonardi ha lavorato alla soluzione. Qualche anno fa l'allora parroco di Borno don Francesco Rezzola era stato costretto a fermare i bronzi nelle ore notturne durante i periodi di vacanza dopo il sollecito di numerosi turisti. •

C.VENT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1