CHIUDI
CHIUDI

14.04.2019

Mezza Europa al lavoro nel check up dell’Oglio

I giovani ricercatori internazionali nell’Oglio a Sellero
I giovani ricercatori internazionali nell’Oglio a Sellero

La siccità degli ultimi mesi non ha permesso di confrontare i dati con quelli della campagna effettuata lo scorso anno nello stesso punto dell’Oglio, in una primavera con precipitazioni invece abbondanti. Ma l’interesse del progetto resta. Per la seconda volta «Written on the water» (scritto sull’acqua), un progetto Erasmus plus che coinvolge studenti italiani, croati e polacchi nel censimento di pesci e invertebrati, nell’analisi chimica dell’acqua e nella raccolta di parametri per valutare la salute di un fiume, ha fatto tappa alla Scianica di Sellero. Una sessantina i ragazzi che, con stivaloni da pesca, secchi e retini e utilizzando un apparecchio elettrico a basso amperaggio per stordire momentaneamente la fauna ittica, hanno campionato coi loro docenti un lungo tratto di fiume. «Purtroppo la quantità di acqua decisamente minore rispetto allo scorso anno - spiega il docente del Liceo Calini di Brescia Mauro Bozzoni -, non ci ha permesso di comparare i risultati. Ma immagino che le condizioni ambientali, per quello che riguarda l’impatto antropico, non siano cambiate di molto». IL PARCO dell’Adamello è partner di questo progetto europeo. «Prima di Sellero siamo stati a Edolo, alla confluenza dell’Oglio e dell’Ogliolo - ricorda la biologa dell’area protetta Anna Bonettini -. In particolare ci siamo soffermati sul campionamento delle larve acquatiche degli insetti, che sono un indicatore di qualità ambientale, e con l’elettropesca abbiamo recuperato tutti i pesci disponibili nel tratto indagato, rilevando così le diverse specie e i parametri biometrici più importanti, come peso e lunghezza». Anche quest’anno il lavoro è stato supportato dal Comune. «Li ringraziamo perché hanno svolto una importante operazione ambientale sul nostro territorio - commenta il sindaco Giampiero Bressanelli -. Ci hanno riferito che la situazione dell’Oglio è discreta e spero che possa migliorare col depuratore di Malonno e col collettamento di tutti gli scarichi a Nord di Sellero». •

L.FEBB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1